Skip to content

La concezione del diritto di Jhering

Rivolta contro il formalismo concettuale. È  un'illusione credere che i concetti giuridici siano degli assiomi immutabili. Essi sorgono e cadono con le norme da cui derivano.
Il diritto si forma e si sviluppa nella lotta per la difesa del diritto violato contro l'arbitrio dell'illegalità; nella lotta intesa soprattutto come un mezzo per raggiungere il fine della pace.
Scopo del diritto è garantire le condizioni di vita della società valendosi del potere coercitivo dello Stato.
Le tecniche del controllo sociale possono fondarsi sulla ricompensa o sulla coercizione che rispettivamente danno luogo ai rapporti economici e a quelli giuridici.
La coercizione si realizza nello Stato e nel diritto e spiega come il diritto sorge dalla forza e come i rapporti tra diritto e forza si stabiliscono attraverso due vie:
-quella della forza che si trasforma in diritto;
-quella del diritto che si trasforma in forza.
Il diritto è l'insieme delle condizioni per l'esistenza della società garantita dal potere statale per mezzo della coercizione esterna.
Tratto da SOCIOLOGIA DEL DIRITTO di Alexandra Bozzanca
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

  • Autore: Alexandra Bozzanca
  • Università: Università degli Studi di Bologna
  • Facoltà: Giurisprudenza
  • Corso: Giurisprudenza
  • Titolo del libro: Sociologia del diritto. Origini, ricerche, problemi
  • Autore del libro: Renato Treves
  • Editore: Einaudi
  • Anno pubblicazione: 2002

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.