Skip to content

Architettura dell'Informazione - Tassonomie

Sono tra gli strumenti della trovabilità. Tassonomia è sia disciplina che si occupa dei criteri secondo i quali conviene classificare oggetti di studio, che un particolare sistema di organizzazione della conoscenza. In tale accezione le tassonomie sono schemi di classificazione formati da termini disposti in un albero gerarchico: insieme di classi che si ramificano progressivamente a partire da una classe principale detta radice. I membri d ogni classe han un insieme di proprietà condivise che si restringono stringendo verso il basso dell'albero = rami. Esempio è il sistema di Linneo. Le tassonomie sono il risultato dell'applicazione di uno schema di classificazione gerarchico-enumerativo. Abbiam visto sia il carattere gerarchico che enumerativo. Le classi van enumerate a priori, non posso aggiungerne altre dopo. Ma capita spesso che molti concetti non si possono ascrivere con precisione a un sola classe. Cosa che prevede tale classificazione di tipo aristotelico. Esempio con lo zoo di gaia questo schema funziona male.

Tratto da ARCHITETTURA DELL'INFORMAZIONE di Dario Gemini
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Analisi e progettazione del web

Appunti del corso "Analisi e progettazione del web". Si tratta di un Report su un'analisi della comunicazione online per i siti turistipercaso.it e panoramatravel.it.