Skip to content

Elenco appunti facoltà  di non classificati

Storia del cinema italiano

Appunti sulla storia del cinema italiano, dalla nascita e le prime pellicole mute agli anni '90 e la sensazione di rottura definitiva con i 'padri'. Attraverso un secolo di gloria e di crollo produttivo ed economico, si parla dell'epoca fascista, del neorealismo, del cinema del boom, degli autori che hanno fatto la storia e della crisi della speranza negli anni '80.

Autore: Asia Marta Muci
Università: Libera Università di Lingue e Comunicazione (IULM)
Esame: Storia del cinema italiano
Docente: Gianni Canova

Cinema italiano dopo il boom. Commedia, western e nuovi autori

Appunti del corso "Storia del cinema italiano" tenuto da Gianni Canova. Il periodo maggiormente trattato è quello seguente al boom dei primi anni Sessanta. Come la commedia si evolve nella forma parodistica e più cattiva definita "commedia all'italiana" e quali strategie adottano i nuovi autori che si confrontano con l'avvento della tv e della società del consumo. Cratteristiche del western all'italiana e i temi preferiti di Monicelli e Olmi.

Autore: Asia Marta Muci
Università: Libera Università di Lingue e Comunicazione (IULM)
Esame: Storia del cinema italiano
Docente: Gianni Canova

Corpo e maschera nel cinema italiano

Riassunto del libro "Il corpo e la maschera, il grottesco nel cinema italiano." Dopo un excursus storico sulla nascita del concetto di 'grottesco' e l'intervento fondamentale di Bachtin sul tema, si analizzano le principali forme di grottesco nel cinema italiano. A partire dalle firme di Fellini e Pasolini, attraverso il cinema politico e satirico di Germi, Risi e Scola, fino alla dissacrazione di Ciprì e Maresco e allo stile unico di Moretti.

Autore: Asia Marta Muci
Università: Libera Università di Lingue e Comunicazione (IULM)
Esame: Storia del cinema italiano
Docente: Gianni Canova

Storia e strumenti della comunicazione

Come nasce la comunicazione e con quali strumenti? Un viaggio nel tempo attraverso le scoperte e le invenzioni che hanno cambiato il modo di comunicare dell'uomo, dalla carta in Cina alla televisione e al cinema, attraverso l'invenzione della stampa e il ruolo fondamentale della radio prima delle immagini in movimento.

Autore: Asia Marta Muci
Università: Libera Università di Lingue e Comunicazione (IULM)
Esame: Sociologia dei processi culturali
Docente: Andrea Miconi

Manifesto per lo sviluppo locale

In questi brevi appunti è schematizzato il "Manifesto per lo sviluppo locale" di Bonomi e De Rita. La visione dei due autori è volta a definire le migliori pratiche per lo sviluppo locale, utilizzando una prospettiva più vicina alla ricerca di coesione sociale che all'intervento politico. Dopo aver stabilito l'importanza dello sviluppo locale nell'economia nazionale, si dà una definizione di cosa si intende per patto territoriale, formalizzando dieci tesi per lo sviluppo locale. Si riassume poi l'intervista presente nel libro ad Ubaldo Scassellati, il promotore del Patto territoriale del Cilento Centrale. Viene poi definita la nuova figura dell'agente di sviluppo per una corretta progettazione territoriale. che dovrebbe avere il compito di intervenire all’interno di politiche pubbliche promuovendo il coinvolgimento di tutti gli attori interessati al problema da affrontare.

Autore: Carmen Maiorino
Esame: Sociologia del lavoro, a.a. 2008/2009

Storia della musica

Riassunto del testo "Storia della musica". Nel riassunto viene fatto un breve excursus storico della storia della musica. Partendo dal periodo Barocco del settecento, viene accennato il periodo del romanticismo, del classicismo, del simbolismo e del decadentismo in Europa, oltre che un accenno ai maggiori esponenti del periodo ripreso. Infine si fa riferimento al peridodo delle avanguardie musicali, fino allla nascita del ragtime e del jazz in America.

Autore: Gherardo Fabretti
Esame: Storia della musica
Docente: Salvatore Enrico Failla

Il caso Eni S.p.A.

La ricerca si inserisce l'analisi e la valutazione del gruppo Eni S.p.A. al fine di cercare di comprendere il suo valore economico attraverso un modello di controllo in grado di esplicitare i suoi orientamenti strategici, approfondimenti sull'assetto istituzionale, sulle regole di governance, sui rischi connessi, sul posizionamento competitivo, sulla produttività fisico-tecnica, su quant'altro possa essere d'interesse per gli investitori. Tale ricerca si sviluppa nell'ambito del progetto incentrato sull'analisi e il monitoraggio dell'attività e dei bilanci delle principali società quotate alla Borsa Italiana (FTSE MIB) promossa dalla Commissione di studio Osservatorio Quotate dell'Ordine dei Dottori Commercialisti e dagli Esperti Contabili di Napoli.

Autore: Gennaro Civero
Corso: Economia e Finanza
Esame: Master in Shipping, IPE - Scuola di Alta Formazione