Skip to content

La riunione costitutiva dell’Internazionale comunista o Terza Internazionale


All’inizio del’19, nonostante la sconfitta del moto spartachista in Germania, la prospettiva di una rivoluzione europea pareva ancora attuale e concreta. Fu in questo clima che Lenin decise di sostituire alla vecchia Internazionale socialista una nuova Internazionale “comunista” che coordinasse gli sforzi dei partiti rivoluzionari di tutto il mondo e rappresentasse una rottura definitiva con la socialdemocrazia europea, colpevole di aver tradito gli ideali internazionalisti. La riunione costitutiva dell’Internazionale comunista, o Terza Internazionale, come venne subito chiamata, ebbe luogo a Mosca ai primi di marzo del 1919. Fu decisa, su proposta dei russi, la costituzione della nuova Internazionale comunista (o, con dizione abbreviata, Comintern). La struttura e i compiti dell’Internazionale comunista furono fissati nel II congresso che si tenne nel luglio 1920 a Mosca, proprio in coincidenza con la vittoria sui bianchi e la travolgente avanzata dell’Armata rossa in Polonia. Il problema centrale del congresso fu rappresentato dalle condizioni cui i singoli partiti avrebbero dovuto sottostare per essere ammessi a far parte dell’Internazionale. Fu lo stesso Lenin a fissare le condizioni in un documento in ventun punti: vi si affermava che i partiti aderenti al Comintern avrebbero dovuto ispirarsi al modello bolscevico, cambiare il proprio nome in quello di Partito comunista, difendere in tutte le sedi possibili la causa della Russia sovietica, rompere con le correnti riformiste espellendone i principali esponenti. Fra la fine del ’20 e l’inizio del ’21 fu comunque raggiunto quello che era stato lo scopo principale del secondo congresso: creare in tutto il mondo una rete di partiti ricalcati sul modello bolscevico e fedeli alle direttive del partito guida; fare della Russia sovietica il centro del comunismo mondiale; impegnare nella difesa della “patria del socialismo” i movimenti rivoluzionari di tutti i paesi.
Tratto da PICCOLO BIGNAMI DI STORIA CONTEMPORANEA di Marco Cappuccini
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: