Skip to content

La società del benessere, sviluppo tecnico e boom economico negli anni ’50 e ’60


Negli anni ’50 e ’60 l’economia capitalistica attraversò un periodo di grande sviluppo caratterizzato da una grande continuità e riguardò in primo luogo l’industria di tecnologie avanzate e beni di consumo durevoli ed in secondo luogo dell’agricoltura. Il boom economico fu il risultato di una serie di fattori il più importante dei quali fu l’esplosione demografica che determinò l’allargamento della domanda di beni di consumo. Crebbero le grandi multinazionali e vennero liberalizzati gli scambi internazionali.

Le nuove frontiere della scienza: nylon e materie plastiche, antibiotici (1928 penicillina Fleming). Psicofarmaci e anticoncezionali; anni ’60: primi trapianti di organi; boom della motorizzazione privata e aviazione civile con conseguente declino del treno e dalla nave. Alla fine degli anni ’50 conquista dello spazio: la Russia mandò in orbita il 4 Ottobre ’57 lo Sputnik, pochi mesi prima che gli USA lanciassero l’Explorer. I sovietici inviarono per primi un’astronauta nello spazio: Yuri Gagarin, che il 12 aprile ’61 girò per due ore intorno alla Terra a bordo del Vostok. Nel ’58 gli USA diedero vita alla NASA, il 21 luglio ’69 gli astronauti Armstrong e Aldrin discesi dalla navicella Apollo 11 misero piede sul suolo lunare. L’eventualità di una militarizzazione dello spazio divenne una minaccia reale. La fisica nucleare ebbe la sua applicazione principale nella fabbricazione di bombe sempre più micidiali, nel ’60 l’invenzione del laser.

Lo sviluppo tecnologico di questi anni contribuì a creare una nuova cultura di massa, una cultura in cui l’immagine prevale sulla parola scritta imponendo ovunque nuovi linguaggi e nuovi valori.

La diffusione dei mass media e la conseguente moltiplicazione dei messaggi pubblicitari favorì un boom dei consumi “superflui”, che venne a determinarsi anche in seguito all’aumento dei redditi e al contemporaneo calo dei prezzi. Si attenuarono le differenza tra paese e paese, attraverso un processo di standardizzazione dei consumi.
Tratto da PICCOLO BIGNAMI DI STORIA CONTEMPORANEA di Marco Cappuccini
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: