Skip to content

Carattere sociale e indisponibilità dei diritti previdenziali

I diritti che nascono favore dei lavoratori dai rapporti "erogativi" e in essi si radicano godono, in quanto diritti sociali, dello statuto giuridico proprio dei diritti fondamentali: cioè sono diritti personali, irrinunciabili, inalienabili, indisponibili, intrasmissibili, inviolabili.
Ciò comporta che le eventuali rinunce o transazioni, compiute dai lavoratori in relazione ad aspetti che attengano alla propria tutela previdenziale, sono nulle, sicché, per farne valere l'invalidità, non abbisogna neppure l'impugnazione.
La nullità della clausola, naturalmente, non ha motivo di inficiare la validità del contratto di lavoro; ed anche questo è un ulteriore indice dell'autonomia del rapporto previdenziale, rispetto al rapporto di lavoro.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.