Skip to content

Castel: la questione del salariato

Castel espone la questione del salariato prendendo come riferimento la Francia del 1974 spinta ai margini della vita sociale e politica. Indaga il problema dell’esclusione nella realtà dei rapporti sociali mettendo in evidenza che è l’approdo di sganciamenti dal contesto dell’inclusione. Il problema è stabilire come si passa dalla zona di integrazione a quella della vulnerabilità e al dramma della “disaffilation” condizione di doppia assenza dal lavoro e dai legami sociali. Il termine escluso è accompagnato a quello di marginalità. Castel critica lo stato sociale a partire dalla crisi fiscale e dalla denuncia degli sprechi.
Castel analizza la situazione di disoccupazione di massa e precarizzazione delle situazioni di lavoro, l’inadeguatezza della copertura nei confronti di questi stati, la moltiplicazione di individui non occupati o occupato in modo intermittente. Cadere nel salariato voleva dire collocarsi alle dipendenze, negli anni 60 del 900 diviene una base della società ossia la SOCIETA’ SALARIALE. L’assenza di partecipazione a qualsiasi attività produttiva porta all’isolamento. Il termine “metamorfosi” rappresenta problematiche che attraverso momenti di crisi e aggiunta di dati tutt’ora presenti. La questione sociale viene posta nel 1830 per indicare le popolazioni soggette alla rivoluzione industriale la questione riguarda il posto che possono occupare i lavoratori in tale società. La questione del vagabondaggio esprime la rivendicazione del libero accesso al lavoro, l’esistenza di inutili al mondo. Stato di handicap è attribuito a coloro che non possono provvedere ai propri bisogni perché non possono lavorare per deficienze fisiche o psichiche. Ma questi non portano alla questione sociale che riguardano quelli che sono capaci di lavorare. La questione del libero accesso al lavoro si impone nel 700 e ha un impatto rivoluzionario e conduce alla questione del rivoluzione industriale e al salariato. Ciò porta ad una schiavitù peggiore ossia il bisogno! 
di Anna Carla Russo
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.