Skip to content

Giustizia contrattuale e rilievo della disparità di potere

Alcuno imputa all’assetto europeo in formazione dubbia legittimità per la provenienza burocratica delle regole e l’uso di strumenti insufficienti in funzione di controllo del potere contrattuale e di mercato, inadeguati perché frutto di una commistione improponibile fra regole di controllo dell’atto e del mercato.
La proposta è di eliminare tale commistione e di sostituire in molti settori ai principi e ai diritti norme imperative che sottraggono all’autonomia settori ampi della negozialità.
L’idea è difficilmente compatibile con assetto dell’UE, non fosse altro perché è difficile intravedere questa mitica figura di legislatore che abbia l’autorità di fondare un nuovo ordine pubblico transnazionale in Europa.

di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.