Skip to content

Il cinema negli anni '50 e '60

Nouvelle vague francese. cinema moderno = teoria, impegno progettuale. Recupero del neorealismo come modello narrativo, linguistico e come nuovo modo di intendere il cinema. espressione, manifestazione di una personalità esistenziale, politica ed ideologica.
Germania : Neuer Deutsche Film
Cecoslovacchia: Novà Vlna
Inghilterra: Free Cinema
Spagna: nuovo cinema Espanol
Portogallo: cinema novo  
In Italia non c’è una vera scuola, ma esperienze autoriali diverse.
Movimento del nuovo :
Francia : movimento più strettamente cinematografico
GB: grande portata politica e sociale
Germania: rielaborazione del dramma del nazismo
Est Europa: oppressione
In generale : rivendica l’urgenza di USAre il linguaggio cinematografico per descrivere la complessiva realtà delle modernità (modelli, forme e modi); nuovi protagonisti, nuovi soggetti politici. giovani categoria esistenziale.
Presenza femminile molto importante.
Nuovi modelli di riferimento, nuovi padri del cinema.
Sperimentazione formale e linguistica, gusto della citazione, rivisitazione dei generi (anche rivalutazione). Riferimenti alti + popular + Kitsch.
Autore al centro. prossimità al reale, geografia affettiva dei ruoli, tendenza documentaristica. tracciati autobiografici, metalinguistici, sociologici, politici o comunque personalissimi.
Riprogettati i modi di produzione. innovazioni tecniche, low budget, autoproduzione.
di Silvia Lozza
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.