Skip to content

Il liberismo della monarchia Olandese


Il caso olandese

È sulle province unite (e contro di esse) che Inghilterra e Francia hanno basato e condotto la loro politica mercantilistica. In Olanda non c'è una scuola o un teorico mercantilista perchè avendo vissuto in una posizione di dominio commerciale preferirono adottare misure liberiste, anche perchè un paese così piccolo avrebbe avuto solo danni dall'adottamento di una politica autarchica e aggressiva come quella mercantilistica. Josiah Child esprime così le ragioni del successo olandese: predominio dei mercanti agiati nei Consigli di Stato, incentivi agli inventori e ai manifatturieri, uso economico delle navi, buona istruzione dei e delle giovani, diritti doganali non molto alti, servizi bancari, tolleranza religiosa, procedure commerciali poco costose e rapide, basso tasso d'interesse, facilità di trasferimento delle tratte. I prezzi di vendita coprivano una gran parte dei costi della manodopera salariata nelle industrie manifatturiere e di trasformazione, e la vendita era facilitata nei paesi tropicali concedendo ampia libertà ai concittadini residenti all'estero. Gli olandesi non contraddicevano fondamentalmente il mercantilismo ma lo orientavano meglio. Ma le piccole dimensioni dell'Olanda la ridussero dal 1713 da ruolo di dominante a ruolo di partner.

di Gherardo Fabretti
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.