Skip to content

L'URP come collettore e distributore di flussi informativi ed informatici

La realizzazione di un sistema informativo con il quali il cittadino possa venire a conoscenza dei dati relativi a stati delle pratiche e delle documentazioni, altro non è che l'attuazione  di disposizioni normative che intendono fornire ai cittadini gli strumenti di conoscenza e comunicazione dell'attività delle amministrazioni pubbliche. Qualsiasi innovazione tecnologica che può migliorare l'erogazione dei servizi ai cittadini, è da considerare quindi con estrema attenzione nel caso degli urp.
Negli urp è prevalente l'aspetto di progettazione del dialogo con l'utente e di scelta oculata dei contenuti, anziché quello di costruzione di software di interazione. Gli urp quindi forniscono servizi informativi, tramite i quali il cittadino accede ad uno o più banche dati, dove il cittadino si rivolge all'ufficio o alla funzione aziendale responsabile di un servizio e ne ottiene una risposta personalizzata.
L'urp è diventato quindi un contenitore di una serie di dati e informazioni che vengono raccolti, elaborati e rimessi nell'ambiente circostante in modo ordinato e comprensibile al cittadino.
Si passa da una semplice fase di raccolta e verifica delle informazioni ad una di articolazione dei dati in funzione delle esigenze dell'utenza interna ed esterna (es. distribuzione depliant informativi).
di Angela Tiano
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.