Skip to content

La circolazione dei beni culturali in ambito nazionale

Questo capo risulta diviso in 3 sezioni che prevedono:

SEZIONE I: ALIENAZIONE
(cioè la possibilità di trasferire la proprietà del bene attraverso contratti di compravendita). L’art. 53 definisce quali sono i beni di appartenenza del demanio culturale che ai sensi dell’art.54 sono assolutamente inalienabili (monumenti nazionali, aree di interesse archeologico, raccolte di musei…). Gli oggetti di appartenenza pubblica per i quali il procedimento di verifica dell’interesse culturale si conclude con esito negativo, non fanno più parte del demanio pubblico e pertanto possono essere alienati. L’alienazione dunque comporta la fine della natura demaniale ed è prevista solo previa autorizzazione (art.57) a condizione che comunque venga garantita la tutela e la pubblica fruizione. L’art.58 regola la permuta (ovvero lo scambio di cosa contro cosa), chiude la sez.I del capo IV l’art.59 che obbliga la denuncia dell’atto di trasferimento della proprietà o detenzione, al fine di informare l’amministrazione delle vicende del bene anche per la possibilità della prelazione in caso di trasferimento a titolo oneroso. La denuncia deve essere effettuata entro 30 giorni dall’atto.

SEZIONE II: PRELAZIONE

Ovvero il diritto dello stato e degli altri enti territoriali di essere preferiti ad altri acquirenti in caso di alienazione a titolo oneroso allo stesso prezzo stabilito al momento dell’atto(art.60). la
prelazione può essere effettuata entro 60 giorni dalla ricezione della denuncia di trasferimento (art.61) e il procedimento è regolato dall’art.62 che prevede che il soprintendente, ricevuta la denuncia dell’atto di trasferimento, ne da immediata comunicazione agli enti territoriali nel cui ambito si trova il bene, i quali provvedono alla richiesta da inviare al ministero con le specifiche finalità di valorizzazione.

SEZIONE III: COMMERCIO (art.64)


di Alessia Muliere
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.