Skip to content

La nozione di processo penale


La nozione di processo penale è una nozione abbastanza discussa, soprattutto a causa della distinzione tra processo e procedimento, distinzione inutile.
Il legislatore del 1988 ha deciso però di prendere in considerazione questa distinzione all'interno del codice di procedura penale.
Quindi quando esaminiamo il codice dobbiamo sapere cosa si intende per processo, che è lo svolgimento giurisdizionale più tipico, e cosa si intende per procedimento. Quest'ultimo è il tutto, il processo è una parte.
Il procedimento inizia con la conoscenza che è stato ipoteticamente commesso un reato (notitia criminis); il processo inizia invece nel momento in cui il p.m. decide di rivolgersi al giudice chiedendogli di condannare qualcuno per aver commesso un reato e termina con l'emissione di una sentenza di non luogo a procedere non più impugnabile o di una decisione irrevocabile.
Dopo la sentenza il procedimento continua con la fase esecutiva.
Prima e dopo il processo c'è il procedimento, ma anche il processo è procedimento, è una sua sezione specifica.
Questa distinzione è una convenzione linguistica grossomodo rispettata da tutto il codice ma non presente in tutto il nostro ordinamento. Infatti l'art. 111 Cost. parla di processo e non di procedimento, andando in contrasto con ciò che prevede l'art. 124 Cost. che parla invece di procedimento.
Il procedimento è quel fenomeno che si realizza nella successione legalmente regolata di fatti intesi come accanimenti coordinati per l'ottenimento di conseguenze giuridiche.
Questa nozione di procedimento viene utilizzata anche all'interno del codice; es. l'art 127 c.p.p. disciplina il procedimento in Camera di Consiglio.
Quindi il vocabolo procedimento è un vocabolo che vale in via generale.
di Enrica Bianchi
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.