Skip to content

La riapertura delle indagini a seguito dell’archiviazione

Quando il procedimento contro un indagato è stato archiviato, il Pubblico Ministero può compiere nuove indagini soltanto dopo essere stato autorizzato con decreto motivato del gip.
La richiesta del Pubblico Ministero è basata sulla “esigenza di nuove investigazioni”.
Il Pubblico Ministero provvede ad una iscrizione nel registro delle notizie di reato; da tale momento decorrono nuovamente i termini ordinar per lo svolgimento delle indagini.
Per ottenere l’autorizzazione non è necessario che siano presenti nuovi elementi, bensì è sufficiente che il Pubblico Ministero prospetti al giudice un nuovo piano di indagine che può scaturire dalla diversa interpretazione degli elementi già acquisiti.
Un eventuale diniego non è impugnabile.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.