Skip to content

Malattia mentale e ospedale

Considerando i tratti distruttivi e degenerativi della dementia praecox bisogna considerare che i casi più gravi e le più gravi catatonie erano spesso prodotti del manicomio, ovvero provocati dall’influsso psicologico dell’ambiente e NON sempre sa un processo distruttivo indipendente delle condizioni interiori del paziente.
I casi più gravi di catatonia erano in manicomi male organizzati e sovraffollati, infatti si riscontrava che il trasferimento di pazienti in reparti rumorosi o cmq sfavorevoli produceva effetti dannosi.
Capitava invece che i casi di dementia praecox miglioravano o peggioravano spesso in reazione a condizioni psicologiche in maniera sorprendente. Ciò dimostra la grande portata del fattore psicologico e dimostra che tale malattia non doveva essere vista solamente una malattia organica poiché miglioramenti e ricadute non potevano essere possibili se fosse stata davvero solo organica. Considerando inoltre che l’inizio della malattia o un nuovo attacco si verificavano soprattutto in particolari condizioni affettive.
Lo stato di un paziente che soffre di paralisi generale non migliora né peggiora con un cambiamento della situazione psicologica, anche se si trova in manicomio mal organizzato a differenza dei casi di dementia praecox che peggiorano decisamente quando le circostanze esterne sono sfavorevoli. Dunque il fattore psicologico  ha un evidente ruolo decisivo nel decorso di questa malattia e non era da escludere che il primo attacco avesse una causa psichica.
Secondo Jung la maggior parte di pazienti che soffrivano di dementia praecox cadeva in conflitti psichici a causa di una predisposizione congenita, ma è solo l’impossibilità di liberarsi da un conflitto travolgente che porta alla follia. Se lo psichiatra riesce a risolvere il conflitto il paziente può venir salvato dalla sua psicosi. Dunque l’autore vuole sottolineare l’importanza dello studio della funzione e del significato del fattore psicologico nell’etiologia e nel decorso delle psicosi: dal punto di vista psicologico è uno stato mentale in cui elementi precedentemente inconsci prendono il posto della realtà.
di Carla Callioni
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.