Skip to content

Misure cautelari personali e sistema processuale

Nel sistema inquisitorio l’imputato può essere trattato come colpevole ancora prima che sia stata pronunciata la sentenza.
E’ prevista un’unica misura cautelare che consiste nella custodia preventiva in carcere; questa misura svolge la medesima funzione della tortura, e cioè deve indurre l’imputato a confessare.
Le esigenze cautelari non sono previste in modo tassativo.
Sempre nel sistema inquisitorio il giudice ha ampi poteri coercitivi che hanno lo scopo di permettere, si ritiene, il miglior accertamento della verità.
Pertanto il provvedimento cautelare è basato su requisiti evanescenti e richiede un presupposto probatorio molto esiguo.
Nel sistema accusatorio la libertà personale deve essere la regola e la custodia cautelare deve restare un’eccezione.
La presunzione di innocenza impone che le misure cautelari non abbiano la funzione di anticipare la pena, né quella di costringere l’imputato a confessarsi colpevole.
Le esigenze cautelari debbono essere previste tassativamente al fine di evitare l’arbitrio del giudice

di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.