Skip to content

Nuove relazioni e reti

L’uomo post-moderno definito da Rifkin è più emotivo che analitico, dominato da eventi ed esperienze più vere quanto più intense (esempio : giochi di ruolo e di simulazione).
E’ sempre in ricerca di nuove esperienze e non più come era solito fare il suo antenato alla ricerca di merci o oggetti fisici. Vuole intrattenere relazioni con la rete delle persone e di senso che vi è intorno a lui (società).
La ricerca è detta di teatralizzazione dell’esperienza, ovvero non tenersela solo per se, ma farla diventare un fenomeno sociale e economico conosciuto e interpretabile dagli altri attori sociali.
Il senso di una persona non va calcolato dal possesso privato ma dal senso che gli viene attribuito dalla gente con cui lo condivide (Goffman).
di Priscilla Cavalieri
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.