Skip to content

Le stock options nel contesto internazionale

Informazioni tesi

  Autore: Luca Lomele
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Lecce
  Facoltà: Economia
  Corso: Management Aziendale
  Relatore: Fabio Caputo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 81

Lo sviluppo tecnologico degli ultimi anni ha portato una grossa semplificazione dei processi aziendali, e non solo nella fase di produzione dei beni e dei servizi. Sono stati creati grandi database che consentono di velocizzare le ricerche di mercato; con i nuovi personal computer, molto potenti, sono stati snelliti i processi burocratici all’interno delle aziende pubbliche; sono stati ideati nuovi software che, analizzando il contesto di riferimento, possono formulare possibili strategie da porre in atto. Sono questi i cosiddetti DSS (Decision Support Systems), i sistemi di supporto alle decisioni, che tuttavia non possiedono discrezionalità pari a quella umana o capacità imprenditoriali, proprie solo della componente personale.
Nonostante questi grandi progressi tecnologici, tale componente continua a rivestire una grande importanza nelle aziende, e non solo perché ad essa si deve il primo impulso in sede di costituzione aziendale. L’azienda è un sistema aperto con caratteristiche ben precise , quindi si evolve seguendo i cambiamenti dell’ambiente esterno. Potremmo ritenere la stessa un insieme di conoscenze atte a creare nuova conoscenza, poiché il suo sviluppo è legato più alla sua capacità di adattamento che non alla potenza dei suoi macchinari. La conoscenza insita nella componente personale è perciò essenziale per assicurare la crescita aziendale; pertanto, le aziende cercano di motivare costantemente i propri dipendenti, ad ogni livello della struttura aziendale.
Le teorie sulla motivazione, sviluppate nel campo dell’organizzazione aziendale, forniscono un determinante ausilio in tal senso; uno dei fattori motivanti il lavoratore è sicuramente la sua retribuzione. Quando un dipendente percepisce che la retribuzione a lui corrisposta non è adeguata, anche in un’ottica comparativa con gli altri dipendenti, perde l’elemento psicologico necessario per incrementare il suo rendimento . Il contratto di stock option, legando la retribuzione all’andamento aziendale, fornisce una motivazione costante nei dipendenti dell’azienda. Anche se questa forma di retribuzione non è ancora molto diffusa in Italia, sta prendendo sempre più piede in Europa sulla scia del modello statunitense. Pertanto, lo IASB (International Accounting Standard Board), l’organismo preposto alla redazione dei principi contabili internazionali, ha varato l’IFRS 2, un nuovo principio contabile che entrerà in vigore nel 2005 e disciplinerà la contabilizzazione delle stock options.
Nel presente lavoro si è posta attenzione con riferimento alle problematiche relative alla creazione di un piano di stock option, dopo un’attenta analisi dei modelli di governo aziendali, necessari per meglio comprendere quali possano essere i contesti in cui il management è chiamato ad operare. Si sono analizzati, quindi, i rapporti intercorrenti tra assetto proprietario e manager, e la valutazione che questi fanno dei piani di stock option. Successivamente si è passato all’analisi della normativa che il legislatore statunitense ed italiano ha previsto per le stock options e alcune varianti ai piani tradizionali. Infine, si sono svolte alcune riflessioni sull’implementazione del nuovo principio contabile internazionale IFRS 2 nel bilancio d’esercizio, anche in relazione agli effetti che lo stesso potrà avere con riferimento alle politiche retributive.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Le stock options nel contesto internazionale Introduzione Lo sviluppo tecnologico degli ultimi anni ha portato una grossa semplificazione dei processi aziendali, e non solo nella fase di produzione dei beni e dei servizi. Sono stati creati grandi database che consentono di velocizzare le ricerche di mercato; con i nuovi personal computer, molto potenti, sono stati snelliti i processi burocratici all’interno delle aziende pubbliche; sono stati ideati nuovi software che, analizzando il contesto di riferimento, possono formulare possibili strategie da porre in atto. Sono questi i cosiddetti DSS (Decision Support Systems), i sistemi di supporto alle decisioni, che tuttavia non possiedono discrezionalità pari a quella umana o capacità imprenditoriali, proprie solo della componente personale. Nonostante questi grandi progressi tecnologici, tale componente continua a rivestire una grande importanza nelle aziende, e non solo perché ad essa si deve il primo impulso in sede di costituzione aziendale. L’azienda è un sistema aperto con caratteristiche ben precise 1 , quindi si evolve seguendo i cambiamenti dell’ambiente esterno. Potremmo ritenere la stessa un insieme di conoscenze atte a creare nuova conoscenza, poiché il suo sviluppo è legato più alla sua capacità di adattamento che non alla potenza dei suoi macchinari. La conoscenza insita nella componente personale è perciò essenziale per assicurare la crescita aziendale; pertanto, le aziende cercano di motivare costantemente i propri dipendenti, ad ogni livello della struttura aziendale. 1 Si vedano a riguardo Cassandro P.E., Trattato di ragioneria. L’economia delle aziende e il suo controllo, cit. pag. 107, Cacucci, Bari, 1992; Di Cagno N., Adamo S., Giaccari F., Lezioni di economia aziendale, pag. 42, Cacucci, Bari, 2003; Bertini U., Il sistema d’azienda: schema di analisi, Giappichelli, Torino, 1990 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

esempi pratici ifrs 2
ias
iasb
ifrs
ifrs 2
incentivi
opzioni
retribuzioni alternative
retribuzioni innovative
retribuzioni manager
share based payments
stock option

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi