Skip to content

La filiera agroalimentare nel distretto dell'Agro Nocerino Sarnese

Informazioni tesi

  Autore: Marcello Celentano
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Salerno
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e amministrazione delle imprese
  Relatore: Rocco Giordano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 67

ABSTRACT:

La filiera industriale risulta caratterizzata da una gerarchia di industrie, legate da integrazioni verticali e orizzontali, le varie fasi della filiera concorrono alla formazione ed al trasferimento di un prodotto fino al suo stadio finale di utilizzazione.
I costi della logistica e del trasporto, nella filiera produttiva, dal momento in cui vengono estratte le materie prime necessarie per la produzione, fino al momento che il prodotto finito giunge sul mercato del consumatore, hanno un’incidenza notevole sul fatturato . In particolare questi costi, per la filiera agroalimentare, arrivano ad incidere fino al 41 % sul fatturato (10% e 31% rispettivamente tra trasporto e logistica). Il trasporto per le aziende di trasformazione dei prodotti ortofrutticoli, si effettua esclusivamente su gomma.
Lo sviluppo della logistica ha un ruolo fondamentale nello sviluppo della filiera agroalimentare e della sua tracciabilità, che è divenuto uno strumento fondamentale per la sicurezza alimentare.
Le imprese devono, quindi, ripensare e riprogettare i processi interni e le relazioni esterne utilizzando strumenti e metodologie finalizzate all’ottenimento di un vantaggio competitivo nell’ottica di aumentare la propria competitività.
La filiera agroalimentare nel distretto dell’agro nocerino sarnese, è caratterizzata da una prevalenza di piccole imprese, se da un lato le dimensioni ridotte di un’impresa le garantiscono flessibilità dall’altro, invece, la rendono poco compatibile con l’esigenza di operare in uno scenario tecnologico e di mercato sempre più complesso ed in continua evoluzione.
Inoltre, diversamente da quanto accade nei sistemi distrettuali più evoluti, dove unitamente alla competizione fra le imprese è possibile individuare stabili relazioni collaborative, il sistema distrettuale in esame è caratterizzato da evidenti difficoltà relazionali che limitano significativamente l’acquisizione delle informazioni e delle conoscenze. Quindi, il distretto agro alimentare di Nocera evidenzia rilevanti criticità riconducibili al diffuso individualismo degli imprenditori e alla scarsa cultura commerciale. In definitiva, affinché l’impresa locale e con essa l’intero sistema distrettuale riescano a sopravvivere e a svilupparsi è necessario che l’imprenditore si trasformi da proprietario autoreferenziale a manager professionista, capace di guidare le dinamiche evolutive del sistema attraverso l’attivazione di relazioni stabili e profittevoli con le altre imprese ed il contesto di riferimento.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Il lavoro parte da una descrizione della sempre più affermata importanza della logistica, ed in particolare del ruolo fondamentale che essa ha avuto nello sviluppo della filiera agroalimentare e della sua tracciabilità, per poi arrivare al caso pratico della filiera agroalimentare nel distretto di Nocera. Il concetto di Filiera industriale supera la rigidità di un approccio settoriale, rendendo obsoleta la tradizionale suddivisione dell’economia in settori primario, secondario e terziario. Essa è costituita dall’insieme di tutte le fasi del processo produttivo, a partire dalla fornitura delle materie prime fino al consumo del prodotto al cliente sia questo un bene materiale o un servizio. La filiera risulta, dunque, caratterizzata da una gerarchia di attività, legate da integrazioni verticali e orizzontali, che si configurano quindi come sovra-sistema fornitori o clienti a seconda della posizione che ricoprono nella relazione con il sistema impresa in esame. Inizialmente,e per lungo tempo, la logistica è stata considerata di secondaria importanza all’interno delle aziende e solo oggi si stanno scoprendo le sue potenzialità. Essa risulta essere uno dei fattori critici di successo (o di insuccesso) di un’impresa poiché, consegnare il prodotto all’operatore successivo della catena o al cliente nel momento giusto, nel luogo giusto ed esattamente nella quantità desiderata, dipende dal sistema logistico che opera “dietro le quinte” dell’impresa. A tal proposito non è corretto considerare l’impresa come un’entità isolata ed indipendente, quindi occorre assumere una diversa prospettiva, che faccia riferimento al concetto di “impresa estesa”, non ricercando l’efficacia e l’efficienza a livello di singolo attore, bensì avendo come riferimento l’intera supply chain (letteralmente “catena della fornitura”). Con specifico riferimento al sistema agroalimentare, il maggior livello di integrazione verticale tra gli operatori giova in particolare al settore agricolo che, in tal modo, partecipa anche ai processi di trasformazione e commercializzazione dei prodotti. In altri termini, le imprese agricole riescono ad acquisire un potere di mercato superiore all'interno del canale distributivo, integrandosi in specie a valle, ciò nella concezione che le stesse imprese agricole siano capaci di essere attori dell’ intera catena del valore. Quindi è evidente che sussistono degli spazi di collegamento tra settori produttivi diversi, non alternativi ma complementari, connessi fra loro per linee trasversali o verticali. Quanto appena affermato si riscontra nel distretto industriale di Nocera Inferiore dove la filiera Agroalimentare comprende imprese appartenenti a diversi comparti economici che interagiscono tra loro nelle varie fasi del processo produttivo. Oltre ad aziende agricole e dell’industria alimentare troviamo, infatti, imprese di altri comparti che operano come fornitori di beni strumentali e materie prime impiegate nella produzione. Quello che è da valutare è che la filiera opera secondo un processo virtuoso.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

agricoltura
agro nocerino-sarnese
campania
certificazione dop igp stg
conserve
conserve vegetali
conserviero
distretto
distribuzione
economia
economia dei trasporti e della logistica
filiera
filiera agroalimentare
filiera alimentare
filiera corta
haccp
logistica
passata di pomodoro
pomodoro
rintracciabilità
salerno
san marzano
settore conserviero
trasporti

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi