Valori e successo economico: la storia dell'Asia Orientale

‘Asia’ e ‘asiatico’ non descrivono né delineano uno spazio geografico, una comunità razziale, una regione o un'unità economica; così come l'Occidente non è il concetto principe di un'unità culturale, politica, economica e storica. L'Asia va dal Giappone alla Cina, all'Indonesia, alle Filippine, arrivando fino al Medio Oriente. E’ una realtà complessa di natura eterogenea culturalmente, economicamente e politicamente; le culture si sono incontrate, incrociate e mischiate; le economie e gli Stati sono cambiati e si sono adattati: troviamo religioni diverse (l’Asia comprende quasi tutte le religioni del mondo) e ideologie contrastanti, dal socialismo alla democrazia passando per il feudalesimo. Vi sono condizioni economiche opposte: il Giappone, Singapore e la Corea del Sud sono tra gli Stati più ricchi del mondo, mentre persiste un'estrema povertà in Bangladesh, in India e nelle Filippine. In questa sede verrà trattata la parte orientale del continente, cercando di capire come i valori, le culture e le strutture sociali hanno portato l'Asia Orientale – a partire dall’impressionante sviluppo economico di Giappone, Singapore, Hong Kong, Corea del Sud e Taiwan negli anni '70 del XX secolo – al centro dell'attenzione internazionale. Il presente elaborato si divide in tre parti. La prima è dedicata al rapporto che intercorre tra l'Occidente e l'Asia Orientale, analizzando cosa si intende generalmente per Occidente e come l'Occidente viene considerato dai Paesi del sud-est asiatico alla luce delle esperienze storiche passate. La seconda parte si occupa dei “valori asiatici” e del loro ruolo nello sviluppo economico e sociale dell'Asia Orientale; prendendo in esame molteplici punti di vista, si tratteranno le definizioni, le origini, le critiche, ed i collegamenti con due tematiche di rilevanza notevole: la democrazia e i diritti umani. La terza ed ultima parte illustrerà lo sviluppo economico della macroregione attraverso un percorso storico ad ampio raggio.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione ‘Asia’ e ‘asiatico’ non descrivono nØ delineano uno spazio geografico, una comunità razziale, una regione o un'unità economica; così come l'Occidente non è il concetto principe di un'unità culturale, politica, economica e storica. L'Asia va dal Giappone alla Cina, all'Indonesia, alle Filippine, arrivando fino al Medio Oriente. E’ una realtà complessa di natura eterogenea culturalmente, economicamente e politicamente; le culture si sono incontrate, incrociate e mischiate; le economie e gli Stati sono cambiati e si sono adattati: troviamo religioni diverse (l’Asia comprende quasi tutte le religioni del mondo) e ideologie contrastanti, dal socialismo alla democrazia passando per il feudalesimo. Vi sono condizioni economiche opposte: il Giappone, Singapore e la Corea del Sud sono tra gli Stati piø ricchi del mondo, mentre persiste un'estrema povertà in Bangladesh, in India e nelle Filippine. In questa sede verrà trattata la parte orientale del continente, cercando di capire come i valori, le culture e le strutture sociali hanno portato l'Asia Orientale – a partire dall’impressionante sviluppo economico di Giappone, Singapore, Hong Kong, Corea del Sud e Taiwan negli anni '70 del XX secolo – al centro dell'attenzione internazionale. Il presente elaborato si divide in tre parti. La prima è dedicata al rapporto che intercorre tra l'Occidente e l'Asia Orientale, analizzando cosa si intende generalmente per Occidente e come l'Occidente viene considerato dai Paesi del sud-est asiatico alla luce delle esperienze storiche passate. La seconda parte si occupa dei “valori asiatici” e del loro ruolo nello sviluppo economico e sociale dell'Asia Orientale; prendendo in esame molteplici punti di vista, si tratteranno le definizioni, le origini, le critiche, ed i collegamenti con due tematiche di rilevanza notevole: la democrazia e i diritti umani. La terza ed ultima parte illustrerà lo sviluppo economico della macroregione attraverso un percorso storico ad ampio raggio.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Emanuele Schibotto Contatta »

Composta da 144 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3434 click dal 30/08/2012.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.