Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Digitalizzazione della pubblica amministrazione

La digitalizzazione della pubblica amministrazione é uno degli argomenti che non é più possibile rimandare.
L'analisi si affaccia sulle nuove tecnologie, metodi e idee utili a rendere la Pubblica Amministrazione al passo con i tempi.
Agile e snella, la PA, deve essere in grado di offrire ai cittadini, più semplicità e meno burocrazia.
I capi saldi devono essere Dematerializzazione e Accessibilità in un ottica di massimizzazione dell'efficacia e dell'efficienza di medio-lungo periodo volta alla riduzione degli sprechi.
Cloud Computing e servizi web per l'eliminazione dei colli di bottiglia e per favorire l'interoperabilità fra enti diversi e fra tutte le parti coinvolte nei processi.
La creazione e l'espansione delle cosiddette "Smart City" devono essere in grado di offrire al cittadino anche i servizi di e-government necessari affinché la pubblica amministrazione risulti coerente con l'evoluzione delle città e degli stati.

Mostra/Nascondi contenuto.
! 5! Introduzione La digitalizzazione della pubblica amministrazione è un processo ormai irreversibile. L’Italia, con il D.Lgs. 7 marzo 2005, n.82 (e successive modifiche) ha adottato il Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD), un corpo organico di disposizioni che si riferisce all’uso di tecnologie info-telematiche nelle pubbliche amministrazioni. Lo stato Italiano, si è dotato inoltre, di un’Agenda Digitale che definisce la strategia a breve e a lungo termine per accelerare lo sviluppo dell’infrastruttura tecnologica, dei servizi e processi digitali, in coerenza agli obiettivi prefissati dall’Agenda Digitale Europea. In questa tesi si andranno ad analizzare i principali tasselli che compongono l’Agenda Italiana fondata su cinque assi strategici fondamentali: • Infrastrutture e Sicurezza. • E-government. 1 • Open Data. • Competenze Digitali. • Comunità Intelligenti. Nel primo capitolo s’introdurranno le principali criticità, gli obiettivi e le opportunità offerte dalla digitalizzazione della pubblica amministrazione con un occhio di riguardo ai requisiti importanti di accessibilità, usabilità e riuso. Il sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale (SPID) è l’oggetto del secondo capitolo. L’argomento è uno dei principali rinnovamenti previsto dal Codice dell’Amministrazione Digitale (art 64 comma 2-sexies, D.lgs. 7 marzo 2005, n. 82). In questa fase si evidenziano le opportunità di SPID, in relazione alla creazione dei servizi che potranno essere realizzati rispettivamente dalle PA o da imprese private. Vengono evidenziati i principali attori coinvolti, cercando di descrivere la tecnologia utilizzata e la necessità di ottenere un sistema standardizzato. In seguito si introduce l’argomento dei “Dati Aperti” (Open Data). Gli Open Data sono un elemento cruciale nella società moderna, come si vedrà, infatti, non rispondono solo alla richiesta di “trasparenza” da parte dei cittadini, ma rappresentano un patrimonio che può portare innovazione e occupazione. Il capitolo cercherà di mettere in evidenza i principali vantaggi e le tecnologie esistenti per la loro produzione, con riferimento inoltre ai Big Data visti come l’insieme di “tutti i dati raccolti” dalle PA. Un complesso sistema informatico che caratterizza il passaggio dei servizi pubblici al digitale è subordinato alla scelta di un’infrastruttura efficace ed efficiente. Nel capitolo quarto è analizzato il modello flessibile ed economico per la fornitura di servizi ICT 2 chiamato: “Cloud Computing”. !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! 1 Sistema di gestione dei procedimenti digitalizzato della pubblica amministrazione. 2 Information and Comunication technology: Insieme dei metodi tecnologici di trasmissione, ricezione e elaborazione dei dati.!

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Nicola Basso Contatta »

Composta da 68 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5227 click dal 14/07/2016.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.