Skip to content

La percezione sociale delle vittime di cyberbullismo

Informazioni tesi

  Autore: Fabrizio Cultrera
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze Criminologiche
  Corso: Scienze Criminologiche
  Relatore: Sandra Sicurella
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 75

Questa tesi approfondirà un aspetto specifico del cyberbullismo, cioè la percezione sociale di una specifica categoria di vittime, nonché gli atteggiamenti e i comportamenti che vengono assunti nei confronti di queste ultime. Prima di delineare il profilo di queste vittime, occorre precisare come il cyberbullismo sia la declinazione digitale del bullismo, cioè la trasposizione on-line delle dinamiche sociali di prevaricazione. Tali dinamiche possono essere attuate, infatti, attraverso le nuove tecnologie, ad esempio i computer connessi a internet oppure i cellulari dotati di sistemi di messaggistica che consentono lo scambio di materiali in formato audio, video e testo.
Proprio attraverso questi sistemi, gli adolescenti e i giovani talvolta si scambiano materiali sessuali, che ritraggono coetanee, anche minorenni, in pose provocanti, che poi vengono ridicolizzate. Si tratta di materiali talvolta inviati dalle stesse vittime, dietro sollecitazione o anche ricatto affettivo, con la promessa che sarebbero rimasti privati, invece poi vengono divulgati, esponendo le giovani a forme di cyberbullismo che possono esitare anche in depressione e suicidio. La tesi approfondirà non tanto questo fenomeno, quanto soprattutto la percezione sociale delle vittime di questa forma di cybullismo perché, generalmente, le vittime di bullismo ricevono sostegno e solidarietà dagli altri. Invece, alcuni ricercatori hanno evidenziato come questa categoria di vittime non benefici di questi atteggiamenti e comportamenti, anzi venga colpevolizzata, non susciti empatia, né solleciti comportamenti di aiuto.
Il fatto che la vittima sia sessualizzata, genera, infatti, una percezione sociale e amorale specifica, che porta a considerare il cyberbullismo nei loro confronti come non grave. Questa percezione si basa su una rappresentazione della vittima come oggetto, piuttosto che come soggetto. La tesi, dunque, analizzerà i presupposti di de-umanizzazione e oggettivazione alla base della percezione sociale delle vittime di cyberbullismo sessualizzate, discutendone le implicazioni sociali. Questa tesi si articolerà in 5 Capitoli.

Informazioni tesi

  Autore: Fabrizio Cultrera
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze Criminologiche
  Corso: Scienze Criminologiche
  Relatore: Sandra Sicurella
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 75

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Intr oduz i one Que sta te si a pprofondirà un a spe tto spe c ific o de l c ybe rbullismo, c ioè la pe rc e z ione soc ia le di una spe c ific a c a te goria di vittime , nonc hé gli a tte ggia me nti e i c omporta me nti c he ve ngono a ssunti ne i c onfronti di que ste ultime . Prima di de line a re il profilo di que ste vittime , oc c orre pre c isa re c ome il c ybe rbullismo sia la de c lina z ione digita le de l bullismo, c ioè la tra sposiz ione on-line de lle dina mic he soc ia li di pre va ric a z ione . T a li dina mic he possono e sse re a ttua te , infa tti, a ttra ve rso le nuove te c nologie , a d e se mpio i c ompute r c onne ssi a inte rne t oppure i c e llula ri dota ti di siste mi di me ssa ggistic a c he c onse ntono lo sc a mbio di ma te ria li in forma to a udio, vide o e te sto. Proprio a ttra ve rso que sti siste mi, gli a dole sc e nti e i giova ni ta lvolta si sc a mbia no ma te ria li se ssua li, c he ritra ggono c oe ta ne e , a nc he minore nni, in pose provoc a nti, c he poi ve ngono ridic oliz z a te . Si tra tta di ma te ria li ta lvolta invia ti da lle ste sse vittime , die tro solle c ita z ione o a nc he ric a tto a ffe ttivo, c on la prome ssa c he sa re bbe ro rima sti priva ti, inve c e poi ve ngono divulga ti, e spone ndo le giova ni a forme di c ybe rbullismo c he possono e sita re a nc he in de pre ssione e suic idio. L a te si a pprofondirà non ta nto que sto fe nome no, qua nto sopra ttutto la pe rc e z ione soc ia le de lle vittime di que sta forma di c ybullismo pe rc hé , ge ne ra lme nte , le vittime di bullismo ric e vono soste gno e solida rie tà da gli a ltri. Inve c e , a lc uni ric e rc a tori ha nno e vide nz ia to c ome que sta c a te goria di vittime non be ne fic i di que sti a tte ggia me nti e c omporta me nti, a nz i ve nga c olpe voliz z a ta , non susc iti e mpa tia , né solle c iti c omporta me nti di a iuto. Il fa tto c he la vittima sia se ssua liz z a ta , ge ne ra , infa tti, una pe rc e z ione soc ia le e a mora le spe c ific a , c he porta a c onside ra re il c ybe rbullismo ne i loro c onfronti c ome non gra ve . Que sta pe rc e z ione si ba sa su una ra ppre se nta z ione de lla vittima c ome ogge tto, piuttosto c he c ome sogge tto. L a te si, dunque , a na liz z e rà i pre supposti di de - uma niz z a z ione e ogge ttiva z ione a lla ba se de lla pe rc e z ione soc ia le de lle vittime di c ybe rbullismo se ssua liz z a te , disc ute ndone le implic a z ioni soc ia li. Que sta te si si a rtic ole rà in 5 C a pitoli. Il C a pitolo 1 introdurrà le c a ra tte ristic he de l c ybe rbullismo, individua ndo le diffe re nz e c on il bullismo e de sc rive ndo le va ria nti spe c ific he finora rile va te da lla ric e rc a soc ia le . C iò c onse nte di c ompre nde re poi la spe c ific a forma di c ybe rbullismo c he ve rrà a pprofondita ne l prose guime nto de lla tra tta z ione , que lla e se rc ita ta ve rso le a dole sc e nti e

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi