Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Sinistra proletaria annuncia la nascita delle Brigate rosse

20 ottobre 1970

Sinistra proletaria, per il tramite di un "foglio di lotta", annuncia la nascita delle Brigate rosse. L'atto di costituzione viene giustificato e finalizzato «contro le istituzioni e per una nuova legalità e un nuovo potere».
Le BR pongono la lotta armata come punto di convergenza di questa doppia esigenza. I movimenti dell'azione collettiva solo embrionalmente, per le BR, accedono a questa soglia. È l'azione consapevole e finalizzata, strategicamente programmata, esse sostengono, che può recuperare al più alto livello e stabilizzare la mobilitazione spontanea sul terreno della contestazione del potere borghese e su quello del consolidamento del potere proletario. Questa azione consapevole, strategica e programmata è, secondo le BR, unicamente imputabile all'avanguardia che sui costituisce in «organizzazione comunista combattente». Già Lenin (nel Che fare?) ha definito l'azione spontanea delle masse solo come «embrione» della coscienza rivoluzionaria, assegnando all'agire d'avanguardia del partito le funzioni di direzione, ricomposizione e finalizzazione del processo rivoluzionario e di «educazione» ideologico-politica delle masse. Qui, nel caso delle BR, la funzione di partito è imputata all'avanguardia armata che si costituisce come nucleo fondante e portante del futuro «Partito armato del proletariato» e, nel medesimo tempo, come fulcro della transizione al comunismo, della nuova legalità e del nuovo potere.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente
Primo Levi rientra in Italia
Primo Levi rientra in Italia
  Evento successivo
La Classe A si ribalta
La Classe A si ribalta