Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Questione di Trieste: la dichiarazione dell'8 ottobre

8 ottobre 1953

Alle tre del pomeriggio, viene rilasciato un annuncio simultaneo da parte del dipartimento di Stato e del Foreign Office in cui i due governi, che dalla fine della seconda guerra mondiale hanno amministrato congiuntamente la zona A del Territorio Libero di Trieste in base ai termini del trattato di pace italiano mentre la Jugoslavia ha amministrato temporaneamente la zona B, dopo aver esercitato più volte i loro buoni uffici per promuovere una soluzione concordata dalle parti, decidono «di porre fine al governo militare alleato, di ritirare le truppe e, tenuto conto del preminente carattere italiano della zona A, di rimettere l'amministrazione di quella al governo italiano». Viene consegnato anche un appunto segreto agli italiani in cui si afferma che la soluzione è provvisoria. La reazione dell'Italia è entusiastica, mentre quella della Jugoslavia è aspra. Lo stesso giorno la Jugoslavia annuncia alla radio che prenderà dei provvedimenti contro la decisione davanti alle Nazioni Unite.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Il sequestro dell'Achille Lauro
  Evento successivo

La tragedia del Vajont