Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

In Germania la nuova legge sulla stampa

4 ottobre 1933

Viene emanata in Germania una nuova legge relativa alla stampa. La novità più importante da questa introdotta è il fatto che fa del giornalismo una "professione pubblica" controllata direttamente dallo Stato: i giornalisti non devono più prendere ordini dai loro redattori, ma sono presi direttamente sotto l'"ala protettrice" dello Stato. Altro elemento importante è il requisito di essere di razza ariana, mentre non è necessario essere membri del NSDAP.
L'esecuzione di queste disposizioni è affidata alla associazione della stampa del Reich, diretta da Max Amann. Solo chi appartiene a questa associazione può esercitare la professione e per entrare a farvi parte è necessario sottostare ad una lunga trafila burocratica, per accertare i requisiti del richiedente.
In questo modo, nel 1934 la stampa tedesca sarà "liberata" dalla presenza di 1.300 giornalisti ebrei, pari circa al 10% del totale.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Completato il Guggenheim Museum di Bilbao
  Evento successivo

Mussolini impone la fine dello squadrismo