Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Una nuova disciplina per il mercato finanziario

2 gennaio 1991

Con l'approvazione di una nuova legge, vengono definite per la prima volta in modo organico le regole che disciplinano i mercati finanziari e l'esercizio dei servizi di intermediazione in Italia.
Innanzitutto il legislatore provvede a tracciare i confini dell'attività di intermediazione mobiliare tramite una puntuale elencazione delle attività da considerarsi tali e di quelle ad esse connesse o strumentali; la struttura del mercato mobiliare viene ridisegnata e arricchita di nuovi segmenti; viene istituita una nuova figura di intermediario finanziario, la società di intermediazione mobiliare (Sim), cui viene riservato l'esercizio professionale delle attività di intermediazione mobiliare nonché l'attività di negoziazione di valori mobiliari nella progressiva sostituzione della figura dell'agente di cambio; è previsto un obbligo di concentrazione delle negoziazioni di valori mobiliari, cioè l'obbligo di eseguire le negoziazioni dei valori trattati nei mercati regolamentati esclusivamente in essi e con le modalità per essi previste; viene istituita la figura del promotore di servizi finanziari, strumento delle Sim per lo svolgimento dell'attività di sollecitazione del pubblico risparmio in luogo diverso dalla sede principale; infine, la legge ed i suoi regolamenti di attuazione disegnano un vero e proprio codice di tutela del risparmiatore attraverso una rigorosa disciplina dei rapporti tra questi e le Sim.
La legge colma una vistosa lacuna, poiché è opinione comune che in Italia, a fronte della crescita e sviluppo dei mercati finanziari, vi sia una carenza normativa della materia.

Tesi correlate:

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

La Costituzione entra in vigore
  Evento successivo

La RAI inizia le trasmissioni regolari