Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

La legge Sacchi

28 giugno 1906

La legge Sacchi stabilisce che non si può procedere al sequestro di stampati se non per sentenza definitiva del magistrato. Unica eccezione è quella relativa ai reati contro il buon costume o il pudore, per i quali il sequestro può essere disposto dal magistrato anche precedentemente all'inizio dell'azione penale, con l'obbligo però di procedere a giudizio in via direttissima. La legge fa seguito alle polemiche circa l'uso, fatto proprio dalla magistratura, di ordinare sequestri di giornali cui non facevano seguito i relativi giudizi. Il sequestro appare dunque come un'istituzione pericolosa, generatrice di arbitrii e soprusi, oltre che di danni non suscettibili di indennizzi per i giornalisti. Tra l'altro questa forma di intervento è ormai ritenuta controproducente, perché non fa che acuire la curiosità dei cittadini su quanto scritto sul foglio sequestrato, del quale alcune copie sarebbero segretamente girate.
Questa norma sarà tra le prime ad essere spazzate via con l'instaurazione del regime fascista.

Altri eventi in data 28 giugno

1389
1759
1914
1921
1925
1940
1940
1944
Fondate le Acli (1 tesi)
1946
1947
1948
1948
1949
1956
1973
1976
1985
1988
1989
1990
1990
1991
1992
1992
1997
1998
1999
2001

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

La prima cassa automatica
  Evento successivo

L'Europa adotta Emas