Skip to content

L'industria aeronautica Italiana nel contesto Internazionale

Informazioni tesi

  Autore: Erika Miglietta
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria gestionale
  Relatore: Emilio Esposito
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 178

Con questo lavoro di tesi si è voluto illustrare il ruolo che, oggi, l’industria aeronautica italiana svolge nello scenario competitivo globale. In particolare, effettuata un’analisi porteriana del settore, è stata definita la posizione attualmente occupata da Alenia Aeronautica (azienda leader per l’Italia) e, nota la sua missione per l’immediato futuro, è stata individuata la strategia che essa dovrebbe perseguire per realizzare i propri obiettivi.
I cambiamenti verificatisi nello scenario politico-economico nell’ultimo decennio, uniti alle frequenti impennate del prezzo del combustibile, hanno comportato un profondo ridimensionamento della domanda di prodotti aeronautici e, soprattutto, una sua evoluzione. Sempre più pressanti sono divenute le esigenze di sicurezza ed affidabilità il cui soddisfacimento ha fatto innalzare vertiginosamente i costi di sviluppo di un nuovo programma che, oggi, sono divenuti insostenibili o, comunque, non convenienti anche per le imprese di maggiori dimensioni. Per far fronte alla nuova situazione le aziende dei diversi paesi, anche se con modalità e tempi differenti, hanno dato vita ad un intenso processo di “Merger & Aquisition”. Un tale processo ha in particolare caratterizzato la storia recente dell’industria aeronautica degli Stati Uniti e dell’Europa portando alla creazione dei “Four Big Players” statunitensi (Boeing, Lockheed Martin, Northrop Grumman, Raytheon) e dei due colossi europei (EADS e BAE Systems) che oggi, dopo anni di assoluto predominio americano, dominano “alla pari” la scena mondiale del settore.
L’innalzamento dei costi di sviluppo, che ha favorito tale processo, unito agli elevati rischi finanziari e di mercato connessi al lancio di un nuovo velivolo, ha inoltre spinto le imprese aeronautiche, anche quelle leader mondiali, a riorganizzare il ciclo produttivo su scala internazionale coinvolgendo nei propri programmi un numero sempre maggiore di imprese (anche quelle dei cosiddetti “paesi emergenti” che offrono manodopera a basso costo e di buona qualità e, al contempo, consentono l’accesso a mercati in forte espansione) delle quali consentono la crescita. Tali programmi vengono in particolare organizzati secondo una struttura gerarchica a forma piramidale, costituita da un vertice (occupato dall’impresa leader che è legalmente responsabile del programma) e da tre livelli produttivi, nella quale trovano posto tutte le imprese che, con diverse competenze e dunque con ruoli differenti, collaborano alla realizzazione di un nuovo velivolo.
La fase di forti trasformazioni organizzative e tecnologiche che attraversa l’industria aeronautica mondiale sta, in realtà, modificando la struttura della catena di approvvigionamento portando alla creazione di un ulteriore livello produttivo (immediatamente al di sotto di quello dei “primes”) che sarà occupato da quel ristretto numero di aziende (le cosiddette “small primes”) che saranno in grado di garantire: costi più bassi, offerta tecnologica migliore e livello di servizio al committente più elevato. Tali aziende collaboreranno con i “primes” dividendo con essi i rischi ma godendo, contemporaneamente, di una maggiore autonomia progettuale e di un maggior potere negoziale ovvero di maggiori margini di profitto (potenziale) e di una minore minaccia da parte dei concorrenti.
La partecipazione ai programmi di collaborazione internazionale, unita alle forti competenze mostrate, hanno consentito la crescita anche dell’industria aeronautica italiana e delle singole realtà che la costituiscono, la maggior parte delle quali (Alenia Aeronautica, Aermacchi, AgustaWestland) si sono andate consolidando attorno al gruppo Finmeccanica. Il gruppo, leader in Italia nel settore delle alte tecnologie, ha rafforzato negli anni la propria posizione sia a livello europeo che a livello mondiale, grazie ai risultati ottenuti nel segmento dei velivoli ad “ala rotante” (con AgustaWestland) ed in quello dei velivoli ad “ala fissa” (con Alenia Aeronautica ed Aermacchi).
In particolare la sua principale azienda, Alenia Aeronautica, oggi risulta quinta in Europa e tredicesima nel ranking mondiale e per l’immediato futuro si prefigge di consolidare o, se possibile, di incrementare tale posizione allargando la propria rete di collaborazioni internazionali e soprattutto migliorando il proprio ruolo in tale rete.
Questo risultato potrà, però, essere raggiunto dall’azienda solo se essa sarà supportata da un “Sistema Paese” in grado, da un lato, di promuovere la ricerca e di massimizzare l’integrazione tra i centri in cui essa viene prodotta ed il settore industriale e, dall’altro, di favorire il miglioramento del rapporto tra l’impresa leader ed i suoi fornitori. Ciò consentirà ad Alenia Aeronautica di innalzare il proprio livello tecnologico, di incrementare le proprie competenze e di assicurare elevati standard di affidabilità in modo tale da potersi proporre come punto di riferimento per le imprese leader della scena mondiale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
11 Introduzione Questo lavoro di tesi focalizza l’attenzione sui problemi connessi al posizionamento strategico dell’industria aeronautica italiana nello scenario mondiale. Si è, in particolare, posto l’accento su Alenia Aeronautica, azienda leader per l’Italia, della quale è stata definita la posizione attualmente occupata e la missione per l’immediato futuro, ma anche la strategia che l’azienda dovrebbe perseguire per realizzare i propri obiettivi. Nel primo capitolo vengono ripercorse le principali fasi rappresentative della storia mondiale del settore aeronautico, ponendo in particolar modo l’accento su quanto avvenuto negli ultimi anni. La fase di forte incertezza attraversata dal settore nell’ultimo decennio ed i nuovi rischi emersi hanno spinto le principali imprese aeronautiche a cercare di raggiungere un’adeguata “critical mass” attraverso un processo di “Merger & Acquisition”. Tale processo, che ha raggiunto il suo culmine nella seconda metà degli anni ‘90, ha portato al consolidamento di industrie “storiche” (Bombardier e Embraer) e soprattutto alla formazione dei sei grandi gruppi (Boeing, Lockheed Martin, Northrop Grumman e Raytheon per gli Stati Uniti e EADS e BAE Systems per l’Europa) che oggi dominano il settore ai quali, però, presto si potrebbero affiancare alcune aziende dei cosiddetti “paesi emergenti”. Successivamente viene descritto l’andamento economico del settore in termini di fatturato ed addetti facendo, in particolare, riferimento a Stati Uniti ed Europa che, ancora oggi, rappresentano i principali attori del business aerospaziale mondiale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

aermacchi
agusta westland
alenia aeronautica
areonautica
areonautico
boeing
lockheed martin
northrop grumman
raytheon

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi