Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Assessment e Formazione. Teoria e pratica di un rapporto possibile

L’ Assessment rappresenta una sistema di valutazione o misurazione del potenziale, delle competenze e delle performance degli individui, in genere con riferimento a un contesto organizzativo e di ruolo specifico. Per la sua completezza e in ragione della validità che ha saputo dimostrare, offre numerose applicazioni operative che soddisfano le esigenze di trasparenza e obiettività oggi richieste da molte realtà aziendali.
Dall’originario utilizzo per l’attività di selezione, infatti, è divenuto nel tempo uno strumento di valutazione del potenziale ed anche di orientamento, fino ad arrivare ai nostri giorni, dove il suo impiego è spesso finalizzato alla formazione di Risorse umane.Occorrono, dunque, nuovi investimenti in formazione: la formazione delle persone che operano in situazioni organizzative complesse non può limitarsi all’apprendimento delle tecniche professionali, certo necessarie, ma non più sufficienti a garantire il successo organizzativo. E’ necessario che gli attori siano in grado di diagnosticare i problemi e sappiano elaborare strategie efficaci, che si abituino a decidere in situazioni di cooperazione e di conflitto; che soprattutto prendano coscienza del fatto che operano in situazioni organizzative dove la ricerca di una razionalità “assoluta” si scontra con processi operativi governati da logiche di tipo diverso.
Ma le aziende sono pronte a tradurre tutto questo in realtà operativa, sul campo?
Quelle che appaiono acquisizioni ormai condivise sul piano teorico, quanto lo sono nella pratica dei comportamenti aziendali?
Nonostante il percorso da compiere appaia ancora lontano dall’essere completato, nel corso degli ultimi anni sembra essere cresciuta l’attenzione per la ricerca e lo sviluppo (in ambito formativo) di nuovi approcci, metodi, esperienze e soluzioni; coerentemente con questa impostazione, le argomentazioni qui proposte tentano di individuare uno specifico ambito nel quale valutazione e formazione, teoria e pratica si incontrino in un’ottica di sviluppo: l’assessment center.

Mostra/Nascondi contenuto.
I Introduzione Le attuali tendenze evolutive dei sistemi organizzativi mostrano che, nonostante il progresso tecnologico, è sempre l’uomo a rappresentare la Risorsa fondamentale, quella Risorsa rara su cui poggiare le fondamenta del vantaggio competitivo aziendale. “E’ il capitale intellettuale la forza dominante, l’elemento più ambito della nuova era. Nella New Economy sono le idee, i concetti, le immagini, non le cose, i componenti fondamentali del valore” ( Jeremy Rifkin ) . Gli uomini che compongono le organizzazioni non si possono più gestire come semplici numeri perché la valorizzazione della loro soggettività costituisce un elemento di successo. Riacquistano quindi importanza i metodi di valutazione obiettiva delle Risorse, l’acquisizione della conoscenza delle potenzialità che si posseggono o che si vorrebbero possedere attraverso strumenti e metodi anche di tipo psicologico che stanno dimostrando validità scientifica ed efficacia. Tutti coloro che lavorano all'interno delle aziende nell'ambito delle Risorse umane si confrontano, sempre più frequentemente, con questioni cruciali relative alla gestione delle carriere, alla identificazione del potenziale, alla retention e allo sviluppo dei talenti (le “Risorse chiave” per la crescita e il successo dell'azienda).

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Clelia Gallareto Contatta »

Composta da 141 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3043 click dal 10/07/2006.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.