Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Impatto degli IAS/IFRS sulla valutazione, contabilizzazione e comunicazione degli intangibles: analisi settore dei media

Gli intangibili sono alla base del successo delle imprese d’oggi. Esistono dei seri problemi di valutazione, contabilizzazione e comunicazione degli stessi. Questi tre problemi sono tra loro strettamente collegati, in quanto, il modo in cui vengono valutati gli intangibles impatta sulla loro contabilizzazione e rappresentazione in bilancio che, a sua volta, impatta sulla comunicazione degli intangibles. La teoria economica afferma che si creano dei seri danni individuali e collettivi se l’informativa circa gli intangibles non è esaustiva, precisa e tempestiva. L’informativa che le imprese danno, impatta sull’efficienza del mercato dei capitali e, di conseguenza, sulla valutazione delle imprese e sul valore creato per tutti gli stakeholders.
Nel primo capitolo, vorrei analizzare le ragioni dell’ascesa degli intangibili. Vorrei vedere i principali risultati che sono emersi dagli studi empirici fatti sulla relazione tra gli intangibles e redditività dell’azienda, valore di mercato dell’azienda. Inoltre, vorrei vedere cosa dice la teoria economica circa l’importanza dell’informativa degli intangibles, i rischi e i limiti degli intangibles.
Nel secondo capitolo, vorrei presentare le principali differenze tra i principi contabili Italiani, normativa Italiana e i principi contabili internazionali.
Nel terzo capitolo, presenterò i risultati emersi dall’analisi fata sui cinque gruppi appartenenti al settore dei Media per vedere l’impatto degli IAS/IFRS sugli intangibili di questi gruppi. Analizzerò sia l’impatto economico finanziario sia l’impatto sulla rappresentazione degli intangibles in bilancio. Qual è il nuovo ruolo del bilancio d’esercizio, dopo l’applicazione degli IAS/IFRS, per quanto concerne gli intangibles?

Mostra/Nascondi contenuto.
- 1 - Abstract Gli intangibili sono alla base del successo delle imprese d’oggi. Esistono dei seri problemi di valutazione, contabilizzazione e comunicazione degli stessi. Questi tre problemi sono tra loro strettamente collegati, in quanto, il modo in cui vengono valutati gli intangibles impatta sulla loro contabilizzazione e rappresentazione in bilancio che, a sua volta, impatta sulla comunicazione degli intangibles. La teoria economica afferma che si creano dei seri danni individuali e collettivi se l’informativa circa gli intangibles non è esaustiva, precisa e tempestiva. L’informativa che le imprese danno, impatta sull’efficienza del mercato dei capitali e, di conseguenza, sulla valutazione delle imprese e sul valore creato per tutti gli stakeholders. Nel primo capitolo, vorrei analizzare le ragioni dell’ascesa degli intangibili. Vorrei vedere i principali risultati che sono emersi dagli studi empirici fatti sulla relazione tra gli intangibles e redditività dell’azienda, valore di mercato dell’azienda. Inoltre, vorrei vedere cosa dice la teoria economica circa l’importanza dell’informativa degli intangibles, i rischi e i limiti degli intangibles. Nel secondo capitolo, vorrei presentare le principali differenze tra i principi contabili Italiani, normativa Italiana e i principi contabili internazionali. Nel terzo capitolo, presenterò i risultati emersi dall’analisi fata sui cinque gruppi appartenenti al settore dei Media per vedere l’impatto degli IAS/IFRS sugli intangibili di questi gruppi. Analizzerò sia l’impatto economico finanziario sia l’impatto sulla rappresentazione degli intangibles in bilancio. Qual è il nuovo ruolo del bilancio d’esercizio, dopo l’applicazione degli IAS/IFRS, per quanto concerne gli intangibles?

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Ermal Hazizaj Contatta »

Composta da 62 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5158 click dal 15/05/2007.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.