Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Modelli di business nell'economia digitale: il caso Amazon.com

Il lavoro propone un’indagine sul commercio elettronico, al fine di identificare i fattori critici che ne hanno determinato il successo a livello mondiale e le conseguenze registrate a livello aziendale. La scelta di tale argomento deriva dalla constatazione della crescente importanza che le innovazioni, frutto dell’information technology, stanno avendo nei diversi rami dell’attività economica. Grazie alla progressiva e rapida diffusione di tali tecnologie di comunicazione, si sono aperte moltissime nuove possibilità e forme di commercio che basano la loro forza sul numero di soggetti economici che hanno accesso a quel grande canale di informazioni come internet.
Le nuove tecnologie informatiche rappresentano l’innovazione più rivoluzionaria avutasi in campo aziendale nel periodo post-bellico. L’utilizzo dell’interconnessione in rete con clienti, fornitori, finanziatori, concorrenti e tutti gli altri stakeholders aziendali, ha comportato un mutamento sostanziale delle strategie, dell’organizzazione e dell’operatività gestionale.
I nuovi ambienti digitali hanno influenzato anche il rapporto tra impresa e consumatore: si è infatti assistito ad un maggior coinvolgimento del cliente nel processo di acquisto. L’approccio perseguito dalle aziende è stato quello di intensificare il dialogo con i consumatori, per meglio percepire e rispondere alle loro esigenze.
Internet ha agito inoltre come canale di promozione aziendale, di miglioria ed ampliamento dei servizi alla clientela, di ottimizzazione dei processi di approvvigionamento e di logistica, di allargamento dell’area di operatività dell’impresa e condivisione di risorse tra organizzazioni geograficamente distanti. L’e-commerce, o commercio elettronico, non si presenta comunque come una vera e propria nuova forma di commercio, ma piuttosto come una serie di strumenti che lo rendono più efficiente grazie, soprattutto, al minor costo delle transazioni. Ciò ha contribuito al suo sviluppo a livello mondiale: in diversi Paesi è diventato parte fondamentale dell'offerta al consumatore finale. Nonostante l’enorme sviluppo registrato negli ultimi anni, rimane piuttosto elevato il timore dei consumatori virtuali, gli e-shoppers, per la sicurezza del sistema transazionale. La scarsità di alternative alla carta di credito come metodo di pagamento, rappresenta dunque uno dei maggiori ostacoli al pieno sviluppo ti tale forma di commercio.
Sulla base di queste premesse viene sviluppato il lavoro di tesi che si articola in due parti. Nella prima, costituita dal capitolo 1 e 2, viene proposta un’introduzione alla realtà di internet illustrandone la nascita, i servizi che offre, e un’analisi della sua evoluzione. Il lavoro si sofferma poi sugli aspetti strategici organizzativi e di marketing, i problemi di carattere strutturale e le possibili soluzioni, che stanno alla base di un corretto sfruttamento del nuovo fenomeno economico.
Nella seconda parte viene sviluppato più specificamente il problema del commercio elettronico, applicato ad un caso di studio: Amazon. Nata a Seattle nel 1994, è uno dei primi siti di e-commerce apparso nel web: la sua storia è iniziata come libreria on-line ma dell’originario disegno imprenditoriale di Jeff Bezos, suo fondatore, è rimasto ormai pochissimo. Fin dai primi mesi di vita l’azienda ha dato avvio ad un processo di crescita che ha raggiunto dimensioni impressionanti: una lunga serie di accordi, talvolta anche in partecipazione, con aziende dei settori più diversi (dall’elettronica ai giocattoli, agli articoli per la cucina, ecc.), con l’obiettivo di offrire ai propri clienti praticamente tutto on-line e di rafforzare il proprio posizionamento competitivo. Oggi Amazon è il più noto sito di commercio elettronico del pianeta, numero uno del settore. Il lavoro propone l’analisi dell’azienda, ponendo l’accento sulla sua evoluzione, ma soprattutto sui fattori che hanno condotto all’enorme successo.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Il lavoro propone un indagine sul commercio elettronico, al fine di identificare i fattori critici che ne hanno determinato il successo a livello mondiale e le conseguenze registrate a livello aziendale. La scelta di tale argomento deriva dalla constatazione della crescente importanza che le innovazioni, frutto dell information technology , stanno avendo nei diversi rami dell attivit economica. Gr azie alla progressiva e rapida diffusione di tali tecnologie di comunicazione, si sono aperte moltissime nuove possibilit e forme di commercio che basano la loro forza sul numero di soggetti economici che hanno accesso a quel grande canale di informazioni come internet. Le nuove tecnologie informatiche rappresentano l innovazione piø rivoluzionaria avutasi in campo aziendale nel periodo post-bellico. L utilizzo dell interconnessione in rete con clienti, fornitori, finanziatori, concorrenti e tutti gli altri stakeholders aziendali, ha comportato un mutamento sostanziale delle strategie, dell organizzazione e dell operativit gestionale. I nuovi ambienti digitali hanno influenzato anche il rapporto tra impresa e consumatore: si Ł infatti assistito ad un maggior coinvolgimento del cliente nel processo di acquisto. L approccio perseguito dalle aziende Ł stato quello di intensificare il dialogo con i consumatori, per meglio percepire e rispondere alle loro esigenze. Internet ha agito inoltre come canale di promozione aziendale, di miglioria ed ampliamento dei servizi alla clientela, di ottimizzazione dei processi di approvvigionamento e di logistica, di allargamento dell area di operativit dell impresa e condivisione di risorse tra organizzazioni geograficamente distanti. L e-commerce, o commercio elettronico, non si presenta comunque come una vera e propria nuova forma di commercio, ma piuttosto come una serie di strumenti che lo rendono piø efficiente grazie, soprattutto, al minor costo delle transazioni. Ci ha contribuito al suo sviluppo a livello mondiale: in diversi Paesi Ł diventato parte fondamentale dell’offerta al consumatore finale. Nonostante l enorme sviluppo registrato negli ultimi anni, rimane piuttosto elevato il timore dei consumatori virtuali, gli e-shoppers, per la sicurezza del sistema transazionale. La scarsit di alternative a lla carta di credito come metodo di pagamento, rappresenta dunque uno dei maggiori ostacoli al pieno sviluppo ti tale forma di commercio. Sulla base di queste premesse viene sviluppato il lavoro di tesi che si articola in due parti. Nella prima, costituita dal capitolo 1 e 2, viene proposta un introduzione alla

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Economiche e Aziendali

Autore: Gabriella Maione Contatta »

Composta da 73 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 24184 click dal 20/02/2009.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.