Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il diritto al rispetto della vita familiare delle persone disabili

La presente trattazione è dedicata ad un argomento di particolare interesse: la tutela del diritto al rispetto della vita familiare delle persone disabili. “È questa una materia che nell’era della tecnologia, dei mass-media e dell’effimero suscita ancora grande interesse negli operatori sociali, nei medici e nella letteratura, che si esprime al riguardo con accorato senso di solidarietà” .
Non è facile la vita della persona disabile, così come non è facile la vita di chi l’affianca, ma forse qualche difficoltà può essere superata se si pensa che, talvolta, la disabilità è uno dei tanti aspetti della vita quotidiana, che può essere affrontato avendo a disposizione gli stessi strumenti in possesso delle persone non disabili.
Questo lavoro, strutturato in sette capitoli, prende l’avvio dal significato e dalle caratteristiche del termine “disabilità”, per proseguire successivamente con l’illustrazione di una panoramica delle fonti normative internazionali in materia. È in questo contesto che vengono esaminati in particolare i provvedimenti dell’Unione europea sul tema e la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità. A partire da questo aspetto, la trattazione prosegue poi con una breve disamina delle fonti normative di origine nazionale e infranazionale pertinenti.
Successivamente all’esame delle fonti normative, si passa alla disamina di un aspetto molto importante relativo alla vita familiare delle persone disabili: il diritto alla sessualità ed alla genitorialità, oggetto del quinto capitolo, per poi affrontare, subito dopo, l’argomento inerente la protezione dei minori disabili, con particolare riguardo all’affidamento e all’adozione degli stessi.
A completamento degli aspetti della vita di una persona disabile ed a conclusione di questo lavoro, nel settimo ed ultimo capitolo viene affrontata la questione, che personalmente ritengo di grande interesse anche se non direttamente collegata al diritto al rispetto della vita familiare, dell’istruzione e dell’integrazione scolastica, segno di una svolta nel mondo dell’handicap e del vivere civile. Di essa, verranno esposti i riferimenti normativi e i grandi passi compiuti a livello europeo e nazionale.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE La presente trattazione è dedicata ad un argomento di particolare interesse: la tutela del diritto al rispetto della vita familiare delle persone disabili. “È questa una materia che nell’era della tecnologia, dei mass-media e dell’effimero suscita ancora grande interesse negli operatori sociali, nei medici e nella letteratura, che si esprime al riguardo con accorato senso di solidarietà” 1 . Non è facile la vita della persona disabile, così come non è facile la vita di chi l’affianca, ma forse qualche difficoltà può essere superata se si pensa che, talvolta, la disabilità è uno dei tanti aspetti della vita quotidiana, che può essere affrontato avendo a disposizione gli stessi strumenti in possesso delle persone non disabili. Questo lavoro, strutturato in sette capitoli, prende l’avvio dal significato e dalle caratteristiche del termine “disabilità”, per proseguire successivamente con l’illustrazione di una panoramica delle fonti normative internazionali in materia. È in questo contesto che vengono esaminati in particolare i provvedimenti dell’Unione europea sul tema e la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità. A partire da questo aspetto, la trattazione prosegue poi con una breve disamina delle fonti normative di origine nazionale e infranazionale pertinenti. Successivamente all’esame delle fonti normative, si passa alla disamina di un aspetto molto importante relativo alla vita familiare delle persone disabili: il diritto alla sessualità ed alla genitorialità, oggetto del quinto capitolo, per poi affrontare, subito dopo, l’argomento inerente la protezione dei minori disabili, con particolare riguardo all’affidamento e all’adozione degli stessi. A completamento degli aspetti della vita di una persona disabile ed a conclusione di questo lavoro, nel settimo ed ultimo capitolo viene affrontata la questione, che personalmente ritengo di grande interesse anche se non direttamente collegata al diritto al rispetto della vita familiare, dell’istruzione e dell’integrazione scolastica, segno di una svolta nel mondo dell’handicap e del vivere civile. Di essa, verranno esposti i riferimenti normativi e i grandi passi compiuti a livello europeo e nazionale. 1 P. M. FIOCCO, L. MORI, La disabilità tra costruzione dell’identità e cittadinanza, Franco Angeli Editore, Milano, 2005, p. 19.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Luca Dibitonto Contatta »

Composta da 94 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3903 click dal 19/03/2010.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.