Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il legislativo in Italia e in Francia: esperienze a confronto

Un accurato confronto tra le due istituzioni parlamentari alla luce delle riforme che hanno interessato entrambi i Paesi ( con particolare attenzione alla legge costituzionale 724 de 23 luglio 2008 ).

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Dall’importanza che il Parlamento riveste, nei vari Stati, ed in particolare in quelli che hanno adottato la nostra forma di governo, vale a dire quella parlamentare, è nato l’interesse per la stesura di questa tesi, il cui scopo principale è quello di analizzare la struttura ed il funzionamento del nostro organo parlamentare paragonandolo a quello della vicina Francia, alla quale spesso si è fatto riferimento come modello nelle diverse ipotesi di revisione costituzionale volte a soddisfare l’esigenza, a più riprese affiorata, di un rinnovamento delle nostre istituzioni. Andremo a vedere come i due Parlamenti si strutturano, in che modo vengono eletti i parlamentari che li compongono e qual è il loro status. Analizzeremo quali sono le funzioni svolte dai due organi, anche alla luce delle recenti revisioni costituzionali che hanno interessato entrambi gli ordinamenti, quella del 2001 riguardante il Titolo V della Costituzione italiana e la più recente revisione costituzionale che è stata adottata in Francia nel luglio 2008. Un interesse particolare verrà dedicato a quest’ultima, in quanto ha determinato un significativo cambiamento del ruolo attribuito all’istituzione parlamentare transalpina, oggi molto più ampio rispetto al passato. Il Parlamento è l’organo titolare per antonomasia della funzione legislativa. “In generale gli istituti parlamentari (…) traggono origine dalle assemblee feudali che coadiuvavano il sovrano nello svolgimento dei suoi compiti. Colloquio, curia, consilium o parlamento, sono termini che indicano, nell’età medioevale, le riunioni solenni delle corti e consigli regi, cui partecipavano i maggiori feudatari e dignitari ecclesiastici e laici, dei quali 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Erica Miconi Contatta »

Composta da 131 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1171 click dal 23/04/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.