Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La comunicazione esterna ed interna di un evento culturale: il caso LuccaDigitalPhotoFest

Nella presente ricerca si è voluto evidenziare gli strumenti principali della comunicazione esterna, soprattutto nel campo degli eventi culturali, affiancando ad essi una panoramica sulla comunicazione interna, il tutto calato all’interno di un caso studio: LuccaDigitalPhotoFest. E’ stato necessario consultare sia la letteratura specialistica di ambito economico ed espositivo sia articoli e immagini presenti sul web. La ricerca ha avuto uno sviluppo empirico attraverso interviste e stage presso i protagonisti per festival, nonché tramite la partecipazione all’evento come spettatore. La presente tesi si articola in un totale di 3 capitoli, dedicati ognuno ad un differente ambito della ricerca. Nel primo capitolo si definisce l'ambito della ricerca, cioè che cosa si intende per comunicazione esterna e interna. Nel secondo si passa alla verifica di quanto precedentemente teorizzato attraverso l’analisi del caso concreto del LuccaDigitalPhotoFest: punti di forza e di debolezza della sua comunicazione esterna ed interna. Nell’ultimo capitolo si analizza l’allestimento come elemento fondamentale della comunicazione in ambito espositivo all’interno di 3 casi studio, cercando di rintracciare al loro interno un modus operandi comune e riferibile alla manifestazione lucchese al di là delle peculiari caratteristiche di ognuna. La comunicazione esterna è risultata essere il campo maggiormente utilizzato mentre quella interna è si è rivelata essere ricca di spunti interessati, ma non adeguatamente perseguita degli organizzatori del festival.

Mostra/Nascondi contenuto.
Premessa Con il presente scritto si è voluto affrontare una volta di più la comunicazione in ambito culturale, focalizzando l’attenzione sulle specificità degli eventi. Contrariamente a quanto sovente avviene, si è cercato di dare spazio sia alla comunicazione esterna, studiando quali siano i principali strumenti utilizzati, sia verificando come essi si traducano in una forma unitaria all’interno degli apparati della comunicazione interna. Si è lavorato anche empiricamente per verificare se all’interno di un caso studio reale le componenti della comunicazione individuate avessero assunto un peso adeguato nella programmazione o se le condizioni ambientali avessero comportato degli scostamenti rilevanti rispetto a quanto indicato dagli studi sull’argomento. Si è provveduto ad effettuare una prima ricognizione all’interno della letteratura specialistica di ambito economico per definire che cosa si intendesse per comunicazione e quali fossero gli strumenti maggiormente utilizzati, soprattutto nel campo della economia della cultura. A questo proposito è risultato fondamentale anche l’apporto dato dagli articoli tecnici reperiti sui portali on-line dedicati al marketing e al settore culturale nello specifico, nei quali è stato possibile informarsi circa i filoni di ricerca più attuali. Per quanto riguarda la parte della ricerca dedicata all’allestimento, invece, è stato molto difficile reperire materiale specifico che permetta di delineare una teoria dell’allestimento relativo alle esposizioni fotografiche. Per quest’ultimo aspetto è stato così necessario procedere al confronto di materiali fotografici relativi a differenti casi, reperiti soprattutto in internet. Il lavoro ha avuto anche un approccio empirico iniziato con una 5

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Laura Caron Contatta »

Composta da 164 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1174 click dal 22/06/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.