Skip to content

L'evoluzione del'architettura di business nel settore discografico

Informazioni tesi

  Autore: Alessandro Valentino
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano
  Facoltà: Scienze Economiche e Aziendali
  Corso: Scienze economico-aziendali
  Relatore: Stefano Brusoni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 56

Questo lavoro ha voluto dimostrare come e quanto Interet abbia modificato l'architettura di business del settore discografico nonché le evoluzioni che sta intraprendendo per merito di questa nuova tecnologia.
Si partirà dal definire il ruolo e l'importanza dell'architettura di business per il vantaggio competitivo, fino a giungere all'analisi del settore.
La scelta del settore discografico è dettata dal dinamismo che sta caratterizzando la sua conformazione per cui, dopo un overview storica, si arriverà ad analizzare le variabili chiave del settore evidenziandone la filiera produttiva e in quali stadi della stessa risiedano i profit pool.
In seguito si andranno a descrivere i due principali effetti che Internet ha causato al settore: da una parte, la creazione di un nuovo segmento di mercato rappresentato dalla musica in formato digitale che ha cambiato il modo di concepire la distribuzione della musica verso il consumatore nonché il posizionamento competitivo delle industrie.
Dall'altro si vedranno i cambiamenti che Internet ha apportato all'architettura di business delle case discografiche.
Questa analisi sarà approfondita attraverso lo studio delle 4 principali variabili che caratterizzano un'architettura di business: la struttura delle attività, la scelta degli attori, i meccanismi di governance e le strutture di coordinamento.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Il punto di partenza di questo lavoro è determinare quale sia il perimetro di riferimento nel quale poter dare un’agevole definizione di “architettura di business”. Si stabilisce dunque che quando si parla di confine d’impresa e di struttura di settore si parte dall’assunto principale che questo sia racchiuso in un meccanismo dinamico evolutivo. Per questa ragione l’ambiente in cui operano le imprese deve ritenersi soggetto a continui mutamenti che si ritrovano spesso a combaciare con delle modifiche della struttura organizzativa interna alle singole imprese. Per questa caratteristica dominante dell’ambiente di un qualsiasi settore, si può dedurre che un perimetro definitorio dell’architettura di business potrebbe non esistere in senso univoco, o meglio potrebbero esisterne infiniti quanti sono gli agenti economici che ne determinano i mutamenti. Si tratta quindi di capire quali siano le variabili che determinano la progressiva evoluzione di un settore, a cosa vada ricondotta la sua concentrazione e la sua stabilità, quali dinamiche agiscono nel caratterizzare la mobilità delle forze in gioco e infine come queste variabili influenzino l’azione del management. Questo approccio suggerisce che ogni settore potrebbe adottare una, o diverse architetture di business a seconda dei differenti modi in cui sono distribuiti i ruoli tra l’insieme di imprese che operano e interagiscono tra loro. Una volta che in un settore emerge e si stabilizza un’architettura, è difficile deviare da questa, per ragioni ricollegabili all’interoperabilità, alle regolamentazioni e alle informazioni da dare al mercato. All’interno di questo perimetro l’architettura di business è dunque definita come una descrizione degli agenti economici all’interno di un sistema economico (in termini di comportamento economico e di capacità che supportano tutto il raggio di comportamenti possibili) e delle relazioni che intercorrono all’interno di questi agenti in termini di un minimo insieme di regole che governano la loro disposizione e organizzazione. (ESD Architecture Committe 2004, p.26) L’architettura di business provvede quindi a determinare il contorno e la cornice all’interno della quale gli attori coinvolti interagiscono, cioè definisce la forma che emerge di un particolare settore e circoscrive la divisione del lavoro tra una serie di imprese cospecializzate. 4

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

advantage
architectural
architecture
architettura
asset
bottleneck
business
chain
complementari
coordinamento
discografico
evolution
file
governance
industria
industry
internet
jacobides
mobilità
mp3
music
pirateria
sharing
supply

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi