Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ruolo dei polifenoli nell'assorbimento del Cesio-137 nelle piante

Nell’esperienza da me condotta ho voluto verificare una possibile correlazione tra l’assorbimento del Cs-137 e il contenuto totale di polifenoli nelle piante, analizzando anche specie di funghi con comprovata capacità di assorbimento dei radionuclidi come parametro di confronto. L’esistenza di una correlazione positiva può condurre all’identificazione di piante utilizzabili nella decontaminazione del terreno; il possibile isolamento dei composti responsabili con conseguente identificazione chimica potrebbe servire per ridurre la contaminazione interna umana e animale.

Mostra/Nascondi contenuto.
- 1 - 1 SCOPO DELLA TESI Con questa esperienza si è voluto verificare una possibile correlazione tra l’assorbimento del Cesio-137 e il contenuto totale di polifenoli nelle piante. L’esistenza di una correlazione positiva può condurre all’identificazione di piante utilizzabili nella decontaminazione del terreno e il possibile isolamento dei composti responsabili e conseguente identificazione chimica. Si sono analizzati anche alcune specie di funghi con comprovata capacità di assorbire i radionuclidi come il Cesio-137, come parametro di confronto; si è anche valutata l’ipotesi di utilizzare il polifenolo che complessa il Cesio-137 per la formulazione di farmaci vegetali utili a detossificare l’organismo umano. 2 INTRODUZIONE L’incidente di Chernobyl in Ucraina il 26 aprile del 1986 portò drammaticamente alla ribalta il problema delle centrali nucleari del loro utilizzo e della loro sicurezza. Dall’esplosione del reattore della centrale si sprigionò una nube radioattiva che contaminò chilometri quadrati di terreno attorno alla centrale e il vento spinse questa nube verso l’Europa. Nell’aria vennero immessi circa 45 milioni di curie di Xeno-133, 7 milioni di curie di Iodio-131 e un milione di curie di Cesio- 134-137, oltre a molti altri in quantità inferiori. L’emissione di questi radionuclidi nell’atmosfera ha avuto un grande impatto su tutto l’ecosistema

Laurea liv.I

Facoltà: Farmacia

Autore: Sara Brugnoli Contatta »

Composta da 83 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 609 click dal 03/11/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.