Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'energia idroelettrica in Italia: Regolazione normativa ed incentivi allo sviluppo

L’interesse mostrato dagli organi di informazione e dalle autorità governative sia sulla necessità di ricorrere maggiormente alle fonti rinnovabili in un’ottica di sviluppo sostenibile, ha conosciuto una crescita esponenziale.
Tuttavia sempre più spesso l’attenzione viene catalizzata sulle c.d. “nuove rinnovabili”, non prestando la dovuta considerazione a quella che è e rimarrà ancora per molti decenni a venire la prima fonte rinnovabile sia in Italia che in Europa: l’energia idroelettrica.
Lo scopo della ricerca è stato finalizzato ad analizzare le principali tematiche che condizionano e regolano attualmente lo sviluppo della fonte idraulica in Italia, concentrandosi in particolare su due elementi, quali la regolazione normativa e i sistemi di incentivazione, che verosimilmente si identificano sempre più spesso come barriere di natura amministrativo-giuridica, sociale e finanziaria.
L’analisi condotta è volta a valutare e prevedere le possibili implicazioni degli interventi statali e comunitari e come questi influenzeranno lo sviluppo dell’idroelettrico nei prossimi anni.
In particolare viene valutato l'impatto sull'efficienza e sullo sviluppo dell'idroelettrico conseguente al decentramento delle competenze verso le Regioni in ottica di Federalismo Energetico.
Viene svolta un'analisi comparativa dei sistemi di incentivazione implementati in Europa a sostegno della produzione elettrica da fonte idraulica, individuando e motivando le particolari inefficienze che affliggono il sistema italiano, cercando di comprendere quanto i supporti finanziari erogati abbiano contribuito realmente allo sviluppo dell'idroelettrico in Italia.
Infine viene trattata la tematica della perseguibilità di uno sviluppo sostenibile che sappia coniugare promozione delle fonti rinnovabili con presupposti di conservazione ambientale e delle acque.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 INTRODUZIONE Nel corso degli ultimi anni l’attenzione sul perseguimento di uno sviluppo sostenibile, sullo sfruttamento razionale delle risorse presenti sul territorio e sul risparmio energetico ha subito un incremento esponenziale, catturando l’interesse dei media e dei governi. La necessità di un maggiore ricorso alle fonti rinnovabili per l’approvvigionamento energetico è stata dapprima colta in chiave comunitaria e susseguentemente recepita dalle politiche dei singoli Stati Membri. Gli obblighi presi in ambito comunitario costringono ogni singolo Stato ad implementare le misure necessarie alla promozione delle fonti rinnovabili per il raggiungimento di obiettivi ambiziosi, ma anche necessari. Sebbene l’utilizzo della fonte idraulica per la produzione di energia elettrica non goda del medesimo interesse ed attenzione degli organi di informazione e delle autorità, questa rimane l’energia rinnovabile predominante sul territorio italiano, con una storia che risale agli inizi del settore elettrico. Lo scopo della tesi è di individuare gli aspetti fondamentali delle politiche comunitarie e nazionali e di valutarne l’impatto passato sullo sviluppo dell’idroelettrico e quello futuro. Il presente elaborato viene suddiviso in quattro parti distinte, ognuna delle quali può essere letta separatamente dalle altre, poiché tratta di aspetti differenti che caratterizzano l’energia idroelettrica. Il primo capitolo è dedicato ad una panoramica del settore elettrico italiano, evidenziando il ruolo della produzione idroelettrica nello sviluppo industriale del paese da fine XIX secolo sino alla nazionalizzazione del settore degli anni sessanta e di come essa ha impattato da un punto di vista di migrazione demografica nei territori del Nord Italia. Segue una breve sintesi dell’evoluzione del sistema elettrico e come questo sia stato e sarà influenzato dagli orientamenti comunitari in materia energetica. La seconda sezione del primo capitolo è volta ad inquadrare il ruolo dell’idroelettrico nel sistema energetico italiano, procedendo ad una semplice

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze Economiche e Aziendali

Autore: Davide Fattorini Contatta »

Composta da 154 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3061 click dal 05/01/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.