Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo del direct marketing nell'impresa alberghiera: il caso Royal Group

Questo elaborato è frutto di un lavoro di ricerca e di osservazione dell’innovativo sistema di direct marketing. Il direct marketing può essere definito come un sistema interattivo di marketing che utilizza uno o più mezzi di comunicazione per ottenere una risposta o una transazione in un luogo. Oltretutto è anche un’attività che costruisce e sfrutta la relazione diretta tra l’impresa e il cliente, considerato come “persona”. Emerge dall’analisi del caso la componente relazionale del direct marketing, dove il cliente ha la possibilità di trasmettere all’impresa le sue necessità ed i suoi desideri.Dall’altra parte, l’impresa utilizza le informazioni sui desideri del cliente/consumatore per sviluppare la sua offerta ed adattarla, stimolandone una risposta. Particolare attenzione è stata rivolta verso gli strumenti innovativi del direct marketing che permettono, quindi, una maggiore comunicazione selettiva dei clienti potenziali e di quelli già acquisiti.
Gli aspetti maggiormente approfonditi sono stati in particolare: la comunicazione integrata, la direct response advertising (comprendenti di coupon, tagliandi su giornali e riviste), il direct mail (invio di mail attraverso il software PM, in grado di selezionare gli utenti a cui inviare la mail personalizzata), l’invio di flyer con offerte speciali e per eventi particolari e la tessere fedeltà (Il club dei Rotariani).
È stato inoltre possibile classificare, mediante la politica di pricing, i segmenti alle quali è rivolta l’ offerta Royal: si parla quindi di segmenti leisure e business.
Ma il cuore vero e proprio dell’impresa Royal Group è il segmento MISE (Meeting, incentive, conference and event) che rappresenta il primo segmento di domanda per fatturato.
A questo comparto il Royal riserva molte offerte speciali e un approccio di gestione basato sulla fidelizzazione del cliente.
Si può quindi evidenziare che il passaggio dal marketing tradizionale (definito come mass marketing) al marketing diretto ha segnato un ampliamento notevole nella figura stessa del venditore. Il venditore non ha più, quindi, un semplice ruolo passivo all’interno dell’impresa, bensì, ricopre un ruolo di grande importanza.
Il direct marketer interagisce con il cliente, crea un rapporto stabile e duraturo e si preoccupa dei bisogni dello stesso, curando ogni minimo dettaglio per il conseguimento di un buon soggiorno nella struttura da parte dello stesso.
È l’impresa stessa, quindi, ad interagire con il cliente, facendolo sentire come a casa propria e “coccolandolo” con cadeaux e gadget. Dall’ analisi del caso si evince che la soddisfazione del cliente aumenta ed è legata in particolare, all’alta qualità del marchio, ma anche dalla capacità di poter risolvere problemi e soddisfare le necessità.
In conclusione, si evidenzia che il Royal Group non fa altro che assistere il cliente prima, ma soprattutto, durante il soggiorno, cercando di appagare desideri e bisogni dello stesso, creando un rapporto intimo e quasi “confidenziale” con il cliente, che si spera, duri per il maggior tempo possibile.
















Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Il presente lavoro è il risultato di un’attività di studio e ricerca sia sotto il profilo teorico che di osservazione diretta dell’impresa presa in considerazione. Questa tesi ha l’obiettivo, in realtà, di voler catturare l’attenzione verso un campo di grossa innovatività nel settore del marketing. Oltre al marketing tradizionale si è sviluppato, infatti, negli Stati Uniti, ma anche in Italia, una nuova forma di marketing: il direct marketing. Modernamente, quindi, il direct marketing è inteso come un insieme di tecniche mirate ad un marketing personalizzato e interattivo, basato sull’utilizzazione di dati acquisiti sui singoli clienti e memorizzati in un database. Il direct marketing, di elevato contenuto comunicativo, si caratterizza per la rilevanza che annette alla relazione con il singolo cliente, per le sue modalità di gestione del rapporto di vendita, per l’importanza che attribuisce al database di marketing, per la misurazione precisa dei risultati che esso consente su ogni singola azione di marketing e per la possibilità che offre di valutare l’efficacia della pubblicità di una singola campagna. Ancora oggi per molti il direct marketing è sinonimo di vendite su catalogo o di telefonate invadenti. La sua versione moderna evoca, invece, grossi studi per la segmentazione della clientela e per il problem solving. IV

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Paola Longo Contatta »

Composta da 110 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1080 click dal 23/04/2012.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.