Skip to content

The cultural legacy of the Torino Olympic Games 2006

Informazioni tesi

  Autore: Elisa Guagliardo
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Economics and management in Arts, Culture, Media and Entertainment
  Relatore: Cataldo Ruta
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 114

This thesis investigates the meaning of the CULTURAL LEGACY expression.
A definition will be provided since this specific legacy has not not been properly defined yet in the literature, and the weight of its management is deeply analyzed by the study of the modern Olympic Games, more specifically of the Winter Edition of Torino 2006.
Starting from a general investigation of the significance of the "legacy" word inside of the Mega events category, this text will then focalize its attention on the Cultural legacy sphera by defining all the variables that are making up this new term.
The key features that should be sustained for leave meaningful cultural impacts are here identified as tangible proof of the importance that this legacy holds.
Concluding with several interviews taken to some olympic specialists, this thesis shows the importance that the Cultural Legacy has in accelerating the quality of life, the local urbanization, and in providing cultural and social benefits for the long term to the host city.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
11 CHAPTER 1: CULTURAL LEGACY DEFINITION Introduction This paper explores the cultural impacts that are affecting the city of Torino after the staging of the Olympic Games in 2006. Cultural impacts are analyzed and defined in order to provide a clear framework for future mega sports events. In fact Olympic games are the oldest type of "world events", and their analysis can be very helpful for the study of other events as well: like UNESCO cultural capitals, Expo's, G8 meetings. J. MacAloon ( 2002) stated that culture is not just one aspect of the Olympic legacy, it is the ultimate source of all other forms 1 . When the Olympic games leave behind public improvements, sports installations, facilities, infrastructures, foundation funds, or permanent art, they do so because the Games are first and foremost accumulated cultural capital. If the culture is the factor that groups all the other forms of legacies, I want to seek to determine if it is possible to talk about a new kind of legacy, called "cultural", by analyzing and lumping together some of the categories that usually are utilized by the authors. Mega events and global sports culture provides cultural resources for reflecting upon identity and for the construction of a meaningful social life 2 So far this study has investigated the meaning of the expression "Cultural Legacy": a definition will be provided since is impossible to find a specific meaning in the literature, and the weight of its management as achievement factor is deeply . The sets of values promoted, the human capital involved, studies for improvements, and better quality of lives are the best opportunities to harmonize the world. Therefore a legacy called "cultural" has to enter in the common terminology used by Olympic managers. No matter if it is intangible, not measurable in concrete terms; the effects that such legacy has over the worldwide population are enormous. 1 J. J. MacAloon, "Cultural legacy: the Olympic Games as "World cultural property". The legacy of the Olympic Games 1984-2000, International Symposium Lausanne, 2002 p271 2 J. Horne, W. Manzenreiter, Sports Mega-events. Social scientific analyses of a global phenomenon pp.1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sport events
olympic games
cultural legacy
legacies
mega events
post olympic games impacts
cultural impacts
torino olympic games 2006

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi