Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I vantaggi comparati in Cina

Un'analisi dell'evoluzione economica della Cina che trova il suo fulcro nella teoria dei vantaggi comparati.
Per porre in essere l’analisi suddetta è però necessario fare delle premesse importanti, che illustrino le modalità attraverso le quali la Cina sia arrivata ad avere la possibilità di affermarsi in maniera così importante, alla luce del fatto che pochi decenni fa, come già detto, la Cina stessa si trovava in condizioni del tutto incompatibili con un successo economico di questa portata. Per questo motivo la tesi è strutturata in due capitoli principali, il primo dei quali, appunto, dopo aver illustrato brevemente le cause che hanno portato la Cina al tracollo dopo secoli di storica supremazia, cerca di esporre, nel modo più esaustivo possibile, i meccanismi chiave che hanno innescato il grande processo di sviluppo che ha investito il Paese dal punto di vista economico internazionale, tralasciando quindi - certamente non per mancanza di importanza ma più per la ridondanza nel contesto nel quale intendo sviluppare la tesi - i meccanismi più tecnici, come quelli riguardanti la politica monetaria o la struttura organizzativa aziendale, evitando così di entrare nel merito della spinosa questione delle imprese statali. Nel secondo capitolo invece prende corpo l’indagine vera e propria, che viene posta in essere tramite un’analisi dei dati empirici e l’applicazione del modello di Hecksher-Ohlin, così da interpretare i vantaggi comparati della Cina e capire in quali settori dell’economia questi si palesano. L’analisi prosegue esaminando questi vantaggi parallelamente alla grande espansione della Cina sul mercato internazionale e all’imponente fenomeno di delocalizzazione produttiva; il modello quindi viene applicato sui dati in maniera continua, così da verificare se effettivamente i vantaggi comparati si evolvano in modo speculare ai dati empirici e determinare e inquadrare in che direzione sia incanalata tale evoluzione.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione IV Introduzione Nel grande processo di globalizzazione che sta investendo il mondo la Cina ha ricoperto e ricopre tutt’oggi un ruolo centrale. Secondo i dati statistici rilevati dal WTO 1 , la Repubblica Popolare Cinese ha oggi un volume d’affari nel contesto internazionale che la porta ad essere una delle prime economie del globo: è prima per quantità di esportazioni e seconda, agli Stati Uniti, per quantità di importazioni; questo significa determinare una buona quota dell’offerta e della domanda mondiale in termini di beni, in via principale, e di servizi e quindi determinarne i prezzi internazionali, significa imporsi sulle economie estere e di riflesso influenzarne la struttura economica, significa diventare il polo di maggior attrazione per gli investimenti esteri, significa svolgere un ruolo chiave nella catena produttiva mondiale, sostanzialmente significa influenzare in maniera decisiva il mercato. Effettivamente quante volte ci capita di leggere “made in China” o “assemblato in Cina” sulla molteplicità di prodotti con cui entriamo a contatto ogni giorno. In questo senso allora non è insensato affermare che, in termini puramente economici, la Cina sta conquistando il mondo. Questo fatto è ancor più sorprendente se si guarda alla Cina di 30 anni fa che, per caratteristiche ed assetto economico, era vicina ai paesi del Terzo mondo. Su questo interessante fenomeno si sono concentrati numerosi studi di esperti ed economisti, che hanno provato a spiegare ed interpretare il grande processo di sviluppo che ha visto coinvolta la Cina e ad individuare le determinanti della sua affermazione nel contesto internazionale. Nella stessa direzione si muove la mia tesi, che in qualche modo tenta di palesare le chiavi del successo della struttura economica cinese, individuandone i punti di forza sul piano internazionale. È questa la lente attraverso la quale va letta quest’opera ed è questo l’obiettivo perseguito nella sua stesura: capire, dal punto di vista internazionale, in che modo un Paese come la Cina sia riuscito ad affermarsi così prepotentemente nel mercato e in che modo il suo settore produttivo si sia imposto e si stia imponendo su tale mercato . Quest’analisi viene portata avanti con la modalità tipica con cui procede la scienza, ovvero l’utilizzo dei dati e delle evidenze empiriche per applicarci le ipotesi, le teorie e i modelli economici, focalizzando l’attenzione sui meccanismi che muovono il mercato internazionale. Non è mia intenzione infatti sviluppare un’analisi micro/macroeconomica sulla struttura economica cinese, è invece mio interesse capire quali di 1 Stat.wto.org per le statistiche dettagliate

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Nuwan Darshana Edirisinghe Arachchige Contatta »

Composta da 39 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3055 click dal 11/04/2013.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.