Skip to content

La determinazione del prezzo del vino: il caso del distretto delle Langhe

Informazioni tesi

  Autore: Céline Derrien
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Milano - Bicocca
  Facoltà: Economia
  Corso: Marketing
  Relatore: Niccolò Gordini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 124

L'elaborato si propone di individuare e fornire un tentativo di analisi delle dinamiche che portano alla formazione del prezzo del vino.
La trattazione si sviluppa in quattro capitoli nei quali vengono illustrati, rispettivamente, le principali caratteristiche del mercato vinicolo nazionale, le peculiarità territoriali e produttive del distretto delle Langhe, le principali tecniche di pricing del prodotto vino con particolare riferimento ai costi di produzione e, infine, l'analisi del caso Fontanafredda.
Esclusi i primi due capitoli, prettamente descrittivi, le domande che ho maturato nel corso della mia ricerca e analisi sono la seguenti: in quanta parte in prezzo del vino è determinato dal mercato? E il produttore si comporta da price taker o price maker?
È innegabile che il prezzo sia composto da una parte oggettivamente quantificabile basata sui costi di produzione sostenuti dal produttore. Una volta uscito dalla cantina, tuttavia, il prezzo subisce dinamiche che sfuggono al controllo dello stesso, dipendenti in gran parte dal canale di vendita di destinazione ma soprattutto da fattori quali la reputazione dell'azienda, la denominazione, l'annata e, più generalmente, la qualità.
Nel prodotto vinicolo sono infatti prepotenti i fattori immaterali di offerta, di conseguenza gli elementi prima citati assumono particolare importanza nel posizionamento del bene, specialmente alla luce del confronto da me effettuato nel quarto capitolo tra prezzi di prodotti di fascia diversa (Dolcetto d'Alba Doc e Barolo) in canali di vendita differenti.
A livello bibliografico ho utilizzato siti internet di istituti di statistica (Istat, Ismea) per il reperimento dei dati nei primi due capitoli, nonché manuali di economia delle imprese vitivinicole per l'illustrazione della caratterizzazione del settore a livello nazionale.
Per il terzo capitolo mi sono affidata alla letteratura vigente in tema di pricing con particolare riferimento ai costi di produzione, non essendovi in letteratura una trattazione specifica della tematica in relazione al settore vitivinicolo. Ho integrato l'analisi con spunti provenienti da articoli accademici o contenuti in riviste economiche estere.
Il quarto capitolo, infine, é stato interamente realizzato grazie alle informazioni raccolte presso l'azienda Fontanafredda, integrate dai dati ricavati dalla mia ricerca sul campo, nonché dalle conclusioni personali maturate in questi mesi di analisi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Cos'é il vino? Il vino viene definito dalla maggior parte dei dizionari italiani, nonché dall'attuale legislazione, come “il prodotto ottenuto esclusivamente dalla fermentazione alcolica totale o parziale di uve fresche, pigiate o no, o di mosti d'uve.” Il termine ha un'origine molto antica e su questa gli studiosi sembrano essere in disaccordo. Secondo l'ipotesi più diffusa questo deriverebbe dal verbo sanscrito vena, “amare”, da cui venas ossia “amabile, delizioso, piacevole”, da cui deriverebbe anche il nome latino Venus della dea Venere. Un'altra ipotesi fa risalire l'origine del lemma all'antico ebraico iin che attraverso il greco οῖνος sarebbe arrivato ai latini. In realtà, ed é questa l'ipotesi più accreditata, altri studiosi attribuiscono la derivazione del termine al dialetto eolico ϝοίνος, utilizzato sull'isola di Lesbo, il quale anteponeva il digamma ϝ al termine attico-ionico οῖνος. È infatti proprio sull'isola di Lesbo e a Samo che si ebbe la prima produzione vitivinicola della Grecia, diffusasi poi nel resto del paese. 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

italia
vino
filiera vitivinicola
settore vinicolo
export
pricing
fontanafredda
langhe
barolo
vini piemontesi
cuneo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi