Skip to content

Il contratto di management

Management fees

Nel management contract vero e proprio il cliente deve pagare al contractor per i servizi gestionali che riceve una specie di stipendio detto "management fee". Tale remunerazione può essere prelevata dal contractor dal conto bancario dell'albergo ad intervalli anch'essi stabilititi in modo dettagliato in sede contrattuale.
Esiste un'ampia varietà di management fees, che differiscono sia nella loro struttura, sia nella loro entità.
Per ciò che riguarda il primo aspetto, se ne distinguono fondamentalmente quattro tipologie: "technical-assistance fees", "pre-opening management fees", "post-opening management fees" e "system-reimbutrsable expenses".
"Technical-assistance fees": sono pagate dal proprietario al gestore per i servizi di consultazione (assistenza tecnica) che questi mette a sua disposizione. Tali servizi rientrano nell'area architettura, illuminazione, arredamento, organizzazione, sicurezza e comunque questo range, dipende da contractor a contractor.
"Pre-opening fees": sono pagate al gestore per sviluppare il programma e il budget di pre-apertura e per supervisionare le varie attività, tra le quali, addestramento del personale, procurare fondi, negoziare i contratti di affitto e di servizi in nome del proprietario. Questi servizi sono importanti per il proprietario il quale non avendo esperienza solitamente sottostima i costi e gli impegni di questa fase.
"Post-openimg fees": tale fee è pagata dal cliente al contractor una volta che l'hotel è aperto. Essa è la compensazione per il gestore che amministra e supervisiona la proprietà e in presenza di catene alberghiere, per apportare il beneficio di utilizzare il nome della catena.
Possiamo distinguere due tipologie di "post-opening fees", quelle che comprendono solo una tariffa base e quelle che includono in aggiunta anche una somma incentivo. Mentre la "basic fee" può essere sia una somma fissa sia una percentuale, generalmente da applicare al fatturato, "l'incentive fee" è sempre espressa in termini percentuali da calcolarsi o sul reddito operativo aziendale o sul reddito ante imposte. Esistono anche tariffe dalle strutture più sofisticate che ad esempio stabiliscono delle percentuali diverse per le entrate derivanti dai servizi di pernottamento e per quelle da somministrazioni di cibi e bevande, o ancora che prevedono percentuali da calcolarsi sugli incrementi dei risultati aziendali rispetto all'anno precedente piuttosto che sul loro valore totale ecc.
"System-reimbursable expenses": i proprietari pagano tale fee per il servizio fornito dal contractor a sostegno della proprietà. Tali spese riguardano il sistema di pubblicità, di contabilità, di acquisto e somministrazione viveri, di sicurezza, di revisione e di tutti quei servizi di cui il proprietario usufruisce grazie all'esperienza del contractor.
Per ciò che riguarda invece il loro ammontare, esso è influenzato da fattori come la dimensione e il tipo di albergo, l'entità dell'investimento, la complessità della gestione e soprattutto dal potere contrattuale delle due parti.
In alcuni casi poi, a seconda dei servizi prestati dal contractor il cliente si troverà a pagare altre somme relativamente alla pubblicità, alla promozione, al servizio di prenotazioni ecc.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Il contratto di management

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Roberta Rossi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Legislazione per l'Impresa
  Relatore: Giovanni Iudica
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 190

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi