Skip to content

Il Grande Gatsby in lingua italiana: analisi comparativa delle traduzioni in italiano e proposta di traduzione

Linguistic hints

Thanks to his works, Fitzgerald became known as the spokesman of the Jazz Age, the decade named “Roaring Twenties”. Through his novels and short stories he conveyed the atmosphere of that time, the feeling of carefreeness that lingered among the prominent people and their consequent disillusions. In Italy, the translators tried to transpose all this in versions that could be appreciated by the Italian audience that felt itself rather distant from the lifestyle depicted in The great Gatsby. When the first Italian translation appeared, a decade after the publication in the United States, the Italian people had already been experiencing totalitarianism for years. The translation targeted a female audience and was issued monthly in the series “I romanzi della Palma” by Arnoldo Mondadori Publisher.

It was not so chronologically distant from the original, but the Italian readers could not empathize with the characters because of the different social and cultural backgrounds, although Giardini had tried to adapt the language of the book in order to make it more appealing to his readers.

The novel had much more fortune in Italy after the end of World War II, when Fernanda Pivano proposed to Alberto Mondadori to re-write the story to express at its best Fitzgerald’s intentions. Choice that turned out to be the more appropriate, for her version has been the most read one for many decades and even is now. However, in order to make the novel the most suitable possible for the Italian audience of that time, Pivano had to adapt some terms of the original and make them more comprehensible or appropriate. Therefore for an Italian reader it could seem for example that Gatsby had earned all his fortune from the under-the-counter selling of alcohol in innocent pharmacies, while the original term was drugstore, that in English has a double meaning: a shop that sells consumables or, as it was translated in Italian, a chemist’s. Of course the best fitting solution was not the latter, but Pivano thought that it would be more comprehensible for the readers that maybe could not know what a drugstore was.

But this is not the only solution that could raise some eyebrows among nowadays readers. For example, the term football had been translated by Pivano in calcio, although they are two different sports, because football was not so popular and known in Italy at that time (in fact the English word for the Italian calcio is soccer and not football). And again, the cocktail mint julep is explained generically with the paraphrase un cocktail alla menta, while it is a very specific cocktail prepared with mint and bourbon.

In this perspective it seems that Pivano had tried to adjust the language to the audience’s knowledge and tastes as much as possible.
The problem of the adaptation has been a complex issue for the translators that later had to be confronted with the novel. In 2011, seventy years had passed since Fitzgerald’s death and ninety since the publication of the novel. The world had been evolving increasingly fast and what in the ‘50s was unknown or extremely far from the Italian people has now become of common use.

This makes 2000s translators face a complex issue: change the original to adapt it to the readers’ tastes or leave it as much as faithful as possible? If in the ‘50s the problem did not exist, because it was thought that everything had to be as more comprehensible as possible, nowadays, thanks to the globalization and the faster spreading of information, the readers know much more about foreign countries and their cultures. For this reason, translators such as Franca Cavagnoli, Feltrinelli, maintain that “Accepting the stranger -the foreign -as such, without assimilate it, should be the ethical aim of translation”, quoting French translator and theorist of translation Antoine Berman.

That is why she has decided to leave some terms in English, to make the reader feel that the story is located in another country, in order not to distort the nature of the book too much. Therefore she left the miles instead of convert them in kilometres, she did not translate the names of cocktails such as the above mentioned mint julep and left street for the names of New York’s streets instead of translating in strada. The aim is that of pushing the readers towards the universe of the author, immersing them into the atmosphere, the customs and practice of those specific place and time.
Tommaso Pincio, Minimum Fax, opts for a language that is less “modern” and a bit outdated, but with the same goal of expressing the style of the Twenties at its best. In his opinion, trying too much to modernize is what makes a version old in the future.
[…]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Il Grande Gatsby in lingua italiana: analisi comparativa delle traduzioni in italiano e proposta di traduzione

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Irene Andreoni
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2015-16
  Università: Scuola Superiore per Mediatori Linguistici - CIELS
  Facoltà: Mediazione Linguistica e Culturale
  Corso: Scienze della mediazione linguistica
  Relatore: Laura Fenati
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 89

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

letteratura
traduzione
letteratura americana
tesi di laurea
traduzione letteraria
fernanda pivano
great gatsby
grande gatsby
traduzione en>it
f. s. fitzgerald

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi