Skip to content

Mobility as a service and autonomous vehicles: a perspective on the future of mobility

Autonomous vehicles

The real challenge and innovation for the next decades consist in the capability of governments and industries to create an effective environment in which mobility as a service is integrated with autonomous vehicles. This definition can be summarized in a driverless vehicle that moves independently from a point of origin to a destination, with or without human passengers (Bergholz et al, 2000). It is important to specify that autonomous vehicles are fully independent, and they differ from radio vehicles that use radio frequencies to control a vehicle from distance. Another classification must be done with the cable guided vehicle, that are still autonomous, but with a predetermined path: for example, the metro with no drivers, that can be considered autonomous, but not free to choose alternative routes and stops. Instead, the autonomous vehicle that will revolutionize the way of transport and the mobility as a service can be referred as cars, with all the advantages of this type of vehicle, that don’t need a human driver to exploit its function.

For industrial applications, this kind of vehicle is well implemented and established, but, for meeting the standards and requirements to be used also on the roads and in the cities, the technology needs more tests and safety improvements. In a new study by Todd Litman, he reports optimistic predictions saying that, by 2030, autonomous vehicles will be sufficiently reliable, affordable and popular to displace most of the human driving activities (Litman, T. 2020). This fact will provide huge savings and benefits to consumers and for the sustainability of the transport system. Litman (2020) further adds that this optimistic prediction doesn’t consider the obstacles such as a good reliably of the vehicle in mixed urban traffic, heavy rain and snow conditions, unpaved and unmapped roads, and locations where wireless access is unavailable. Moreover, the operating costs predicted by other studies conducted by now are very high and cannot yet compete with a human driven car.
However, in figure n 2.1, it is possible to notice the difference in cost between an autonomous driven taxi and a human driven one. In the mobility as a service environment, with the schemes analyzed in the previous chapter, there will be clearly a huge advantage for the service offered. In fact, if Whim offers an unlimited plan for 499€, including also taxi, the saving for the costumers could be very high, and this will allow the company to offer an unlimited plan at a very lower price. The estimated cost difference between an Autonomous Vehicle (AV) taxi and a human driven (HD) one is very high and consists of 1,5 US dollars per mile (Litman, 2020).

In a report by Alonso Raposo et al. (2019) for the European Commission, it is estimated that automated vehicles can cut the cost of travel by up to 80%, which, in turn, increases the kilometers travelled by 60%. According to Harb et al. (2018), the automated vehicles will improve the travel experience so much that a significant increase in the number of trips and changes in people’s activities and travel behavior can be expected. The evolution will happen gradually, in a situation in which, at the beginning, automation will be rather expensive and, consequently, will be affordable only for wealthy consumers (Wadud, 2017; Milakis et al., 2018), thereby increasing inequality among transport users. Then, in the long run, once the purchase and use costs of autonomous vehicles will have fallen enough to enable their massive uptake, impacts on demand can be expected both for vehicle ownership and transport activity levels (Alonso Raposo et al., 2019). The type of automated vehicle that is expected to be the most convenient in the future for cities is the automated shuttle, that can easily cover the last mile trip and optimize the individual demand. This vehicle is characterized by a modularity concept, which is very important to optimize the traffic and the costs (Sperling, 2018). In the figure n 2.2 below it is possible to see a picture of this kind of vehicle.
Anyway, it is undeniable the fact that putting a car with no driver on the streets of cities is not an easy task. There are a lot of problems and limits that must be overcome. To better understand the complete panorama of this kind of technology, it is appropriate to know how an autonomous vehicle works and what kind of innovations and components are involved.

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

Mobility as a service and autonomous vehicles: a perspective on the future of mobility

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Marco Rotunno
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi dell'Insubria
  Facoltà: Scienze Economiche e Aziendali
  Corso: Global Entrepreneurship Economics and Management
  Relatore: Andrea Vezzulli
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 92

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

autonomous vehicles
mobility as a service
5g
maas
future of mobility
torino city lab
waymo
whim
bipformaas
urbi

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi