Skip to content

Leadership Etica e Performance Organizzative

Leadership di servizio

La leadership di servizio, risale a migliaia di anni fa, tuttavia, fu Robert K. Greenleaf, durante gli anni '70, ad introdurre tale concetto attraverso i suoi scritti, nei quali scriveva “un grande leader è visto come il primo servitore”, un concetto semplice che coglie il significato di tale teoria. Nei suoi lavori, Greenleaf, discute della necessità di un migliore approccio alla leadership, un leader la cui priorità sia quella di porsi al servizio degli altri, inclusi dipendenti e comunità. La leadership di servizio, difatti, si caratterizza per un maggior servizio nei confronti degli altri, un approccio olistico al lavoro, il cui fine è promuovere un senso di comunità, in cui vi sia condivisione di potere nel processo decisionale. Oggi, più che mai, stiamo vivendo in un'era caratterizzata da forti cambiamenti, difatti, sempre più aziende e organizzazioni continuano a discostarsi dai modelli tradizionali di leadership, per abbracciare la leadership di servizio.

Questa si fonda sul comportamento etico e premuroso del leader nel tentativo di includere gli altri nel processo decisionale al fine di migliorare, nel tempo, la crescita dei lavoratori, la cura e la qualità della vita organizzativa. Ulteriore contributo, nel rendere più comprensibile la definizione di leadership di servizio, è stato dato da Spears (2004), il quale ha identificato dieci caratteristiche essenziali, ovvero: ascolto, empatia, guarigione, consapevolezza, persuasione, concettualizzazione, lungimiranza, gestione, impegno per la crescita delle persone e creazione di comunità. Successivi studi, condotti da ricercatori comportamentali, hanno confermato che le dieci caratteristiche, individuate da Spears, sono fondamentali nel definire la leadership di servizio. Ulteriori contributi, sono stati dati da Rusell e Stone, i quali hanno proposto un elenco di 20 attributi distintivi, osservati nei leader di servizio, i quali sono stati suddivisi in 9 attributi funzionali, definiti come caratteristiche intrinseche dei leader di servizio e 11 attributi di accompagnamento necessari per migliorare e completare i primi. Ulteriore contributo è rappresentato dal modello presentato da Liden, Wayne, Zhao e Henderson, il quale si divide in tre componenti principali, ovvero, condizioni antecedenti, comportamenti del leader di servizio e risultati della leadership.

Per quanto concerne, le condizioni antecedenti, queste sono suddivise in:
- contesto e cultura organizzativa in cui si manifesta la leadership di servizio e il modo in cui la influenzano;
- attributi del leader, nel senso in che modo i tratti e le idee del leader influenzano i processi di leadership;
- ricettività dei follower, è un fattore che sembra influenzare la leadership di servizio e i risultati, così come le prestazioni lavorative personali ed organizzative.

Per quanto concerne, i comportamenti del leader questi, a loro volta, sono suddivisi in: concettualizzare, ovvero, la conoscenza approfondita dell'organizzazione da parte del leader; guarigione emotiva, implica l'essere attenti alle preoccupazioni e al benessere degli altri; mettere al primo posto i follower, caratteristica che definisce la leadership di servizio; aiutare i follower a crescere ed avere successo; comportarsi eticamente; empowering, nel senso di consentire ai follower di essere indipendenti, liberi e di poter prendere le decisioni autonomamente, e; creare valore per la comunità. Infine, per quanto concerne, i risultati della leadership, anch'essa è suddivisa in:
- prestazioni e crescita dei follower, il miglior risultato è rappresentato dalla crescita dei follower e la loro percezione di miglioramento grazie all'aiuto del leader;
- prestazione organizzativa, la leadership di servizio deve avere un impatto positivo anche sulle prestazioni dell'organizzazione;
- impatto sociale, infine, la leadership di servizio deve avere un impatto positivo sulla società.

Dunque, il modello sostanzialmente si focalizza su tre dimensioni, l'attenzione è posta verso i sette comportamenti assunti dai leader per promuovere la leadership di servizio, fortemente influenzati dal contesto, dalla cultura, dagli attributi del leader e dalla disponibilità dei follower. Oltretutto, gli individui che si impegnano nella leadership di servizio è probabile che migliorino i risultati a livello individuale, organizzativo e sociale. Oggi, l'interesse per il significato e la pratica della leadership di servizio continua a crescere, tuttavia, anche tale approccio presenta dei limiti i quali sono stati oggetto di critica, tra queste: la leadership di servizio manca di una validazione empirica, difatti, necessità di essere tradotta in modelli funzionali. Oltretutto, alcuni ricercatori mettono in discussione la praticità e l'applicabilità della teoria agli scenari del mondo reale. Pertanto, necessitano ulteriori ricerche per constatare la sua validità nelle organizzazioni contemporanee.

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

Leadership Etica e Performance Organizzative

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giovanni Zaccagnino
  Tipo: Tesi di Master
Master in Gestione delle Risorse Umane
Anno: 2020
Docente/Relatore: Paolo Candreva
Istituito da: Libera Univ. degli Studi Maria SS.Assunta-(LUMSA) di Roma
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 78

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi