Skip to content

Correlation between PD-1 and PD-L1 expression profile, NLR, LDH and Objective Response Rate, PFS and OS in advanced NSCLC after immunotherapy

Informazioni tesi

  Autore: Emanuele Crupi
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Catania
  Facoltà: Medicina e Chirurgia
  Corso: Medicina e Chirurgia
  Relatore: Hector Jose Sotoparra
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 112

In recent years, immunotherapy has revolutionized and changed the standard of care in patients with advanced non-small cell lung cancer (NSCLC).
And the assessment of PDL1 expression profile has acquired a significant role in the treatment decisional path not only in patients with advanced NSCLC but also for different solid tumours.
For each PD-1/PDL1 inhibitor, a specific PD-L1 immunohistochemistry (IHC) assay was developed to assess PD-L1 expression levels on malignant NSCLC tumour and/or immune cells, and differences in antibodies and IHC platforms have raised questions about comparability among these assays and their diagnostic use.
In literature there is an increasing interest to evaluate the correlation between PD-L1 expression, response rate to PD-1/PD-L1 blockade therapy and additional potential biomarkers, from miRNA102,104,105 to complementary IHC assessment, with the aim of identifying a subgroup of patients with better ORR, PFS, and OS in immunotherapy regimens.
A recent study demonstrates that the PD-L1 IHC assessment in patients with Merkel carcinoma could be combined to integrative data such as PD-1 IHC expression profile of different cell types of the tumour microenvironment (TME), to obtain a more precise prediction of response to anti PD-L1/PD-1 antibodies 103.
In this study while the binomial presence or absence of PD-L1 expression in the TME was not sufficient to predict response to anti-PD-1 in patients with MCC, the quantitative assessments of PD-1+ and PD-L1+ cell densities as well as the geographic interactions between these two cell populations correlate with clinical response.
In literature, different studies report data of a small subgroup of patients with advanced NSCLC with minimal or no PD-L1 expression which present objective responses to PD-1/PD-L1 blockade therapy, in addition, other studies describe case of hyperprogressive disease, identified as a progression, according to RECIST criteria (Response Evaluation Criteria in Solid Tumors) at first control, with a tumour growth higher than 2-fold of the previous tumour growth, before the beginning of the immunotherapy.
[106-111] These data highlight the fragility of PD-L1 expression as a single reflection-marker of the intricate tumour microenvironment because it does not necessarily reflects the current T-cell response and PD-L1-cancer status.
One of the most interesting challenges in lung cancer landscape would be to find and validate a more precise and objective way to ensure a better selection of patients toward personalized medicine.
In this study we aim to evaluate different potential biomarkers that could predict the response to immunotherapy to better select patients.
In order to do so, we analyzed LDH levels and neutrophil to lymphocyte ratio (NLR) in whole blood samples prior of the treatment, PD-1 and PD-L1 IHC expression profile in Paraffin-embedded tissues.

Informazioni tesi

  Autore: Emanuele Crupi
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Catania
  Facoltà: Medicina e Chirurgia
  Corso: Medicina e Chirurgia
  Relatore: Hector Jose Sotoparra
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 112

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 1. Introduction In both sexes combined, lung cancer is the most commonly diagnosed cancer (11.6% of the total cases) and the leading cause of cancer death (18.4% of the total cancer deaths). Lung cancer is the most frequent cancer and the leading cause of cancer death among males. Among females, it is the third cause of cancer for incidence and the second for mortality. In 2018, a total of 2,093,876 cases of lung cancer were diagnosed and 1,761,007 deaths occurred 1 . There is a 20-fold variation in lung cancer rates by region, which largely reflects the maturity of the tobacco epidemic and differentials in the historic patterns of tobacco exposure, including intensity and duration of smoking, type of cigarettes, and degree of inhalation. Among men, a diminution in smoking prevalence, followed by a peak and decline in lung cancer rates in the same generations, was first observed in several high-income countries where smoking was first established, including the United Kingdom, the United States, Finland, Australia, New Zealand, the Netherlands, Singapore, and (more recently) Germany, Uruguay, and the remaining Nordic countries 2 . Environmental pollution and some mineral exposures are also associated with NSCLC; for example, some northern cities in Chile have a very high incidence of lung cancer and mortality due to lung cancer, which is thought to be related to arsenic concentrations in drinking water 3 . Approximately 10-15% of lung cancers are classified as small-cell lung cancers (SCLCs), with the remaining 85-90% classified as NSCLCs which are typically divided in two histological subtypes: squamous (sq) NSCLC and non-squamous (non-sq) NSCLC. Non-Sq NSCLC includes different histological variants such as adenocarcinoma, large-cell carcinoma, carcinoid tumor and others.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cancer
nsclc
pd-1
pd-l1
nlr
immunotherapy
ldh
pembrolizumab
nivolumab
immune-checkpoint

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi