Skip to content

Competitor e tensioni strategiche del mercato degli smartphone

Estratto della Tesi di Giuseppe Zingariello

Mostra/Nascondi contenuto.
Estratto dalla tesi: Competitor e tensioni strategiche del mercato degli smartphone
8 
 
La maggior concorrenza ha favorito, nel tempo, un abbassamento del prezzo medio del 
prodotto “smartphone”, a causa soprattutto delle strategie particolarmente aggressive dei 
costruttori cinesi, - Huawei, Xiaomi su tutti – i quali hanno letteralmente “invaso” l’Europa 
e in parte l’America con dispositivi di qualità a prezzi inferiori (o quasi). 
Tutto ciò – mancanza di evoluzioni concrete, aumento dei competitor – ha fatto sì che 
l’obsolescenza
14
 dei dispositivi mobili si sia in qualche modo allungata, nonostante il lancio 
di nuovi modelli praticamente avvenga quotidianamente
15
. Oggi la durata media di uno 
smartphone si aggira intorno ai 2-3 anni, spingendo quindi il consumatore medio a doversi 
rivolgere al mercato “solo” in funzione sostitutiva, specie fra le fasce più giovani. Chi ac-
quista oggi smartphone per la prima volta fa parte prevalentemente di segmenti di utenti 
con un’età più avanzata, o comunque poco avvezzi alle moderne ICT
16
. Di conseguenza 
quel boom conosciuto negli anni precedenti ha subito una contrazione fisiologica, dovuta 
anche ad una generale perdita del potere d’acquisto che ha influenzato un po’ tutti i consumi. 
Un aspetto particolarmente interessante da analizzare riguarda alcune vicende economi-
che mondiali che hanno influito e non poco sul settore, una su tutte la guerra commerciale 
in corso fra Stati Uniti e Cina. Il paese asiatico è, oltre che la principale “fabbrica”
17
 di 
cellulari al mondo, anche il mercato più ampio, per ovvie ragioni demografiche
18
, ma anche 
culturali, con una popolazione fra le più aperte alle nuove tecnologie a livello globale. La 
guerra dei dazi inaugurata da Donald Trump e da Xi Jinping, oltre ad avere effetti negativi 
sui consumi di entrambi i paesi, ha determinato un indebolimento dello Yuan e un rallenta-
mento dell’economia cinese in generale.
19
 Uno dei settori che più ha risentito di questa si-
tuazione di incertezza è stato quello dell’hi-tech, fra le voci più importanti dell’export cinese 
verso gli USA. Emblematico è il dato che testimonia come il settore smartphone in Cina a 
fine 2018 abbia conosciuto una flessione pari al 15% su base annua.
20
 
Oltre a ciò, sono in atto delle vere e proprie opere di denigrazione reciproca. Alcuni ana-
listi della banca d’investimento statunitense Merrill Lynch sostengono che gli utenti cinesi 
stiano mettendo in atto una sorta di “boicottaggio” nei confronti dei dispositivi Apple, do-
vuta sia alla mancanza di innovazioni importanti come detto in precedenza e sia alle vicende 
legali che hanno colpito Huawei, principale brand cinese, negli Stati Uniti, di cui si parlerà 
in seguito. Al momento basta dire che Trump il 16 maggio 2019 ha letteralmente messo al 
bando Huawei
21
 (e Zte), vietando l’acquisto di apparecchiature made in Shenzen
22
 alle so-
cietà di telecomunicazione statunitensi. <> recita a riguardo l’ordine imposto dal Dipartimento del Commercio della Casa 
Bianca. Per non parlare poi delle minacce di Google, ma di questo si parlerà in seguito. 
 
14
 fatte salve le accuse riportate a Samsung ed Apple di aver “programmato” l’obsolescenza dei 
    propri dispositivi, come si vedrà in seguito 
15
 alcune statistiche riportano che nei soli primi 4 mesi del 2019 siano stati introdotti oltre 60 modelli di   
       smartphone Android differenti in tutto il mondo 
16
 acronimo di Information and Communication Technology 
17
 emblematica la scritta “Designed in California, made in China” che appare sul retro degli    
    iPhone 
18
 si stima che la Cina assorba da sola un terzo dell’intera produzione mondiale di smartphone 
19
 dati del governo cinese dichiarano un tasso di crescita dell’economia nell’ultimo trimestre del 2018 fra i  
    più bassi degli ultimi 25 anni. 
20
 Ceniccola, <> 8 gennaio 2019, mobileworld.it 
21
Colli, <> 16 maggio 2019, ilprimatonazionale.it 
22
 Città sede del quartier generale di Huawei

Estratto dalla tesi:

Competitor e tensioni strategiche del mercato degli smartphone

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Zingariello
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Salerno
  Facoltà: Scienze Economiche e Aziendali
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Cinzia Genovino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 33

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi