Skip to content

I NATIVI AMERICANI: stereotipi e contributi culturali

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Federico Ripamonti
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi dell'Insubria
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Scienze della mediazione linguistica
  Relatore: Paola Baseotto
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 56

Lo scopo di questo lavoro è mostrare come la presenza dei nativi americani abbia influenzato la cultura degli Stati Uniti, a partire dalla fondazione del Paese fino all'epoca moderna. Anche se molte persone, soprattutto quelle che non conoscono molto il mondo anglosassone, lo ignorano, in realtà gli indiani hanno avuto una grande influenza sul processo di formazione degli Stati Uniti come Paese sovrano. L'impatto degli amerindi non si è fatto sentire solo sulla struttura del governo, ma anche sui valori culturali, sulla lingua e sulla società. Quando gli individui appartenenti a un'etnocultura si trovano a vivere in un'area occupata da altri, le influenze di questi ultimi non sono l'unico aspetto che emerge. Stereotipi e pregiudizi verso l'"altro" vengono alla luce. Mentre il primo capitolo si occupa principalmente di una panoramica sulla storia dei nativi americani, la situazione demografica contemporanea e la loro presenza geografica nel continente, la seconda parte dell'opera si concentra maggiormente sui prestiti indiani nell'inglese americano e sulla loro influenza sui nomi geografici e nella cultura popolare. Infine, l'ultimo capitolo si occupa degli effetti che gli indiani d'America hanno avuto sulla formazione di generalizzazioni e pregiudizi e su come le informazioni distorte abbiano creato un'immagine deformata. La ricerca sul tema dei contributi culturali e degli stereotipi sui nativi americani è stata molto interessante: questo compito mi ha dato l'opportunità di conoscere meglio popoli di cui ignoravo l'esistenza o che conoscevo molto poco. Importanti fonti di informazione sono state una serie di monografie e siti web, oltre a un'interessante serie di documentari prodotti dalla televisione americana CBS. Anche la curiosità ha giocato un ruolo importante nella mia ricerca, perché ha ravvivato l'impulso a proseguire e a scoprire nuovo materiale anche quando mi sentivo un po' stanco o confuso. Ci sono molti altri elementi che coinvolgono i nativi americani che sarebbe fantastico trattare e sviluppare ulteriormente. Svolgendo la mia ricerca, ho avuto la sensazione che finora non sia stato fatto abbastanza in questa direzione. Spero che in futuro vengano prodotti più lavori scientifici. Il mio è un piccolo contributo.

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Federico Ripamonti
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi dell'Insubria
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Scienze della mediazione linguistica
  Relatore: Paola Baseotto
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 56

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Il presente lavoro è il risultato di alcune mie ricerche sul tema delle influenze dei nativi americani sulla società statunitense. Si tratta di un’analisi critica nel quadro della storia contemporanea e moderna degli Stati Uniti d’America, con approfondimenti relativi alla cultura popolare autoctona e discussione di alcune problematiche che ancora oggi ostacolano la trasmissione di informazioni corrette alle giovani generazioni. La scelta dell’argomento deriva da un vivo interesse personale nei confronti dell’America del nord e delle sue popolazioni più antiche. Grazie alla lettura di libri e articoli, talvolta anche molto specifici, ho potuto ampliare le mie conoscenze in merito ad una materia che troppo facilmente si presta a interpretazioni e conclusioni superficiali o affrettate. I nativi americani si trovano da lungo tempo al centro dell’attenzione per i contributi offerti al processo di costituzione della società statunitense. L’interesse nutrito da molte persone verso queste popolazioni non ha però sempre portato ad una maggiore conoscenza degli stessi e alla tutela del loro patrimonio culturale, dal valore inestimabile. Troppo spesso, infatti, i popoli precolombiani hanno subito soprusi da parte dei colonizzatori europei, prima, e degli americani, dopo. La loro storia contemporanea e moderna, ricca di sofferenze e ribellioni, ha anticipato il vissuto di altri gruppi etnici, quali gli afroamericani e, più recentemente, i latinos. Già nel XVIII secolo e soprattutto nel corso dell’Ottocento e del Novecento, gli indigeni erano riusciti a lasciare dei segni indelebili nella cultura americana: tali segni sono ben visibili nella letteratura, nel cinema e nella musica. La cultura americana di oggi deve molto non solo agli inglesi e alle altre popolazioni di origine europea, ma anche agli autoctoni. Soltanto da pochi decenni gli indiani hanno ottenuto i diritti che già da tempo erano garantiti ai diversi gruppi etnici costituenti il melting pot americano. La lotta per l’estensione di tali diritti agli amerindi ha permesso una maggior conoscenza della “causa nativa”, al punto che personaggi influenti, sia del mondo dello spettacolo che della politica, oltre ovviamente a semplici cittadini, hanno deciso di schierarsi apertamente al fianco degli indiani. Nonostante il peso rilevante degli indiani sulla formazione degli Stati Uniti, sull’evoluzione della società e sullo sviluppo della cultura statunitense, essi non hanno mai ricevuto un ringraziamento ufficiale da parte del Governo. In questo modo si è confermato

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l’utente che consulta la tesi volesse citarne alcune parti, dovrà inserire correttamente la fonte, come si cita un qualsiasi altro testo di riferimento bibliografico.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

usa
lingue
stereotipi
america
indiani
influenze
navajo
nativi americani
influssi
sioux

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi