Skip to content

The Handmaid’s Tale: tra distopia e femminismo

Informazioni tesi

  Autore: Mariateresa Vanacore
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Napoli
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Lucia Esposito
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 61

Lo scopo di questa tesi è di dimostrare quanto, attraverso le sue opere, Margaret Atwood ci appaia un’autrice estremamente attuale. In particolare, in The Handmaid’s Tale (1985), Atwood offre ai lettori dei suoi romanzi gli strumenti per poter guardare il mondo con occhi diversi e diventare consapevoli del posto in cui vivono.
Il genere che l’autrice canadese predilige è la distopia. Questo genere è il tema principale del primo capitolo, all’interno del quale se ne è esplorato il mondo spiegandone le origini, le caratteristiche e gli sviluppi letterari, e affrontando anche il discorso della distopia femminile: una variante che ha costituito un potente mezzo per poter denunciare la "distopia reale" in cui, da sempre, per una ragione o per un’altra, vivono molte donne. In particolare, si è esplorata la connessione tra femminismo e utopia, e si è investigato su come questo legame abbia condotto all’introduzione delle donne in letteratura, non solo come autrici ma anche come protagoniste per eccellenza di un’opera letteraria, essendone non solo le narratrici ma anche le protagoniste.
Come afferma spesso l’autrice canadese, il suo scopo non è quello di inventare o raccontare qualcosa che potrebbe far parte di un futuro lontano: tutto ciò che ha inserito nei suoi romanzi è già accaduto o sta accadendo in qualche parte del mondo. E per questo l’autrice sostiene da sempre di scrivere speculative fiction, non letteratura fantascientifica.
Per scrivere distopie Atwood si è ispirata in gran parte ai totalitarismi del ventesimo secolo. Così ha dato vita alla società di Gilead, dove è ambientato il romanzo, all’interno del quale si è soffermata sull’instaurazione e sul funzionamento delle dittature, oltre che sulla gerarchia sociale e su sistemi di tortura e manipolazione a cui sono sottoposti i cittadini dei paesi repressi.
A differenza di altri autori che si sono cimentati nel genere, la protagonista di The Handmaid’s Tale è una donna. Il romanzo, di fatto, tratta di tematiche care al movimento femminista: denuncia i maltrattamenti che le donne subiscono all’interno della società, in quanto considerate esseri inferiori agli uomini. Per la scrittrice, tuttavia, anche se le donne non devono essere solo coloro che hanno il dovere di restare tra le mura domestiche e di occuparsi della casa e della famiglia, nemmeno gli uomini appaiono del tutto esseri brutali che molestano e minacciano l’altro sesso. E questa prospettiva non è condivisa da molte delle femministe contemporanee. Infatti Atwood è stata spesso accusata di non essere una buona femminista poiché in certe occasioni ha anche criticato i limiti del movimento. Il femminismo è parità ed uguaglianza e non disparità tra generi, in qualsiasi senso.
Nel mondo distopico che la scrittrice ha descritto nel romanzo, non solo le donne ma anche gli uomini conducono una vita infelice e priva di libertà, stando a leggi estremamente restrittive. E questo è quanto il secondo capitolo analizza, mostrando il difficile mondo in cui Offred e tutte le altre donne sono costrette a vivere accanto a uomini che sono comunque repressi e infelici.
Nel 2017 la trasposizione televisiva di Bruce Miller ha dato una nuova vita e un nuovo successo all’opera, arricchendone e sviluppandone alcuni punti. The Handmaid’s Tale appare infatti la prova che anche un libro pubblicato nel 1985 può adattarsi perfettamente alla realtà contemporanea, riscuotendo grande approvazione attraverso un riadattamento televisivo. Si è deciso di trattare questo tema nel terzo ed ultimo capitolo, provando a collegare il libro e la serie ai nostri giorni, in particolare alla politica che Donald Trump sta conducendo dal 2016 in America e che, per i suoi aspetti controversi, ha contribuito enormemente al successo dell’opera.

Informazioni tesi

  Autore: Mariateresa Vanacore
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Napoli
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Lucia Esposito
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 61

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione Lo scopo di questa tesi è di dimostrare quanto, attraverso le sue opere, Margaret Atwood ci appaia un’autrice estremamente attuale. In particolare, in The Handmaid’s Tale (1985), Atwood offre ai lettori dei suoi romanzi gli strumenti per poter guardare il mondo con occhi diversi e diventare consapevoli del posto in cui vivono. Il genere che l’autrice canadese predilige è la distopia. Questo genere è il tema principale del primo capitolo, all’interno del quale se ne è esplorato il mondo spiegandone le origini, le caratteristiche e gli sviluppi letterari, e affrontando anche il discorso della distopia femminile: una variante che ha costituito un potente mezzo per poter denunciare la ‘distopia reale’ in cui, da sempre, per una ragione o per un’altra, vivono molte donne. In particolare, si è esplorata la connessione tra femminismo e utopia, e si è investigato su come questo legame abbia condotto all’introduzione delle donne in letteratura, non solo come autrici ma anche come protagoniste per eccellenza di un’opera letteraria, essendone non solo le narratrici ma anche le protagoniste. Come afferma spesso l’autrice canadese, il suo scopo non è quello di inventare o raccontare qualcosa che potrebbe far parte di un futuro lontano: tutto ciò che ha inserito nei suoi romanzi è già accaduto o sta accadendo in qualche parte del mondo. E per questo l’autrice sostiene da sempre di scrivere speculative fiction, non letteratura fantascientifica. Per scrivere distopie Atwood si è ispirata in gran parte ai totalitarismi del ventesimo secolo. Così ha dato vita alla società di Gilead, dove è ambientato il romanzo, all’interno del quale si è soffermata sull’instaurazione e sul funzionamento delle dittature, oltre che sulla gerarchia sociale e su sistemi di tortura e manipolazione a cui sono sottoposti i cittadini dei paesi repressi. A differenza di altri autori che si sono cimentati nel genere, la protagonista di The Handmaid’s Tale è una donna. Il romanzo, di fatto, tratta di tematiche care al movimento femminista: denuncia i maltrattamenti che le donne subiscono all’interno della società, in quanto considerate esseri inferiori agli uomini. Per la scrittrice,

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

femminismo
distopia
utopia
serie tv
the handmaid's tale
trump
margaret atwood
i testamenti
il racconto dell'ancella
the testaments

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi