Skip to content

Little Joe: Mondo vegetale tra fantascienza e realtà

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Gambineri
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Scienze vivaistiche, ambiente e gestione del verde
  Corso: Scienze e tecnologie agrarie, agroalimentari e forestali
  Relatore: Francesco Ferrini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 53

“Guarda agli alberi, guarda agli uccelli, guarda alle nuvole, guarda alle stelle, e se hai occhi sarai in grado di vedere che l’intera esistenza è gioiosa. Tutto è semplicemente felice. Gli alberi sono felici senza nessuna ragione; non sono destinati a diventare primi ministri o presidenti e non diventeranno ricchi e non avranno mai un conto in banca. Guarda ai fiori - senza motivo. È semplicemente incredibile quanto siano felici i fiori.”
Osho Rajneesh

Così scriveva Osho, maestro spirituale indiano paragonando la felicità umana a quella semplice e immediata della natura. Ovviamente questo tipo di visione è ben distante da un approccio di tipo scientifico, eppure non si discosta troppo dall’attuale pensare comune, che a volte risulta semplicistico e riduttivo nei confronti della natura che ci circonda e del suo ruolo.
Il concetto di felicità per come viene inteso non è probabilmente assimilabile a quello della natura, che risulta indifferente alle opinioni che abbiamo su di essa. Essa semplicemente agisce senza curarsi troppo di quali saranno le conseguenze.
Riguardando al passato, dall’alba della nascita del genere Homo si potrebbe affermare che vi è sempre stato un fortissimo legame con la natura, che ci fornisce e ci ha sempre fornito tutte le risorse necessarie per il nostro sostentamento.
Ad oggi, però, questo legame sembra essersi affievolito progressivamente, con ripercussioni sulla nostra salute fisica e mentale, sulle nostre emozioni e sul nostro benessere.
Il progresso tecnologico, l’urbanizzazione, e la concezione della natura stessa come subordinata hanno giocato un ruolo chiave in questa mutazione.
Malattie come ansia, stress, obesità, malattie cardiache e depressione sono sempre più capillari e hanno avuto una crescita esponenziale. Esse sono strettamente legate a fattori ambientali, sociali ed economici, quali aumento della popolazione mondiale, impoverimento generale, diffusione capillare della tecnologia, fenomeni migratori, riversamento progressivo della popolazione nelle aree urbane, aumento delle dipendenze, e stili di vita sedentari.
Per la salute pubblica malattie di questo genere non sono sottovalutabili poiché esse si ripercuotono a livello sociale sia economico. Anche grazie a questo vi è oggi un rinnovato interesse verso la natura e le sue finalità terapeutiche, specialmente per quanto riguarda il verde e il mondo vegetale.
Da ciò ne deriva l’obbiettivo dell’elaborato, che è quello di comprendere perché e con quali meccanismi le piante possono influenzare le nostre emozioni e il nostro benessere, relazionando e mettendo a confronto casi reali a un caso fantascientifico quale quello del film recentemente presentato al festival di Cannes “Little Joe”.

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Gambineri
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Scienze vivaistiche, ambiente e gestione del verde
  Corso: Scienze e tecnologie agrarie, agroalimentari e forestali
  Relatore: Francesco Ferrini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 53

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Prefazione L’elaborato di tesi nasce dalla volontà di comprendere ed introdurre ipotetici e comprovati meccanismi con la quale le piante più o meno direttamente riescono ad influenzare la nostra psiche ed il nostro benessere. Si ringrazia in particolar modo Léonie Duflot di Coproduction Office per avermi fornito in anteprima internazionale il film fantascientifico soggetto della tesi “Little Joe”. Si ringrazia allo stesso modo Roberto Braglia, Adalgisa Montoro, Antonella Canini dell’Università di Roma “Tor Vergata” per avermi accompagnato ed aiutato in un percorso di sperimentazione all’interno dell’Orto Botanico dell’Università di Roma “Tor Vergata”, che ha permesso di sottoporre un questionario a soggetti con problematiche cognitive di vario tipo, per comprenderne l’effettiva risposta e l’efficacia di determinate terapie quali l’ortoterapia. Si ringrazia Antonella Sgherri, che mi ha fortemente aiutato ed introdotto i ragazzi che si sono sottoposti al questionario. Si ringrazia i ragazzi del Centro Diurno “Il Girasole” che si sono sottoposti al questionario permettendomi di comprendere l’incidenza dell’ortoterapia sul loro benessere. Si ringraziano Stefano Di Febbo, Alessandro Capannini e Lorenzo Gino di Orto 2.0, che mi hanno accolto e si sono sottoposti al questionario per comprendere la loro opinione a riguardo. Si ringrazia inoltre Francesco Ferrini, Relatore che ha accettato di buon grado la proposta dell’elaborato di tesi, e che mi aiutato e supportato durante tutto il percorso.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ortoterapia
giardino terapeutico
giardino sensoriale
little joe: mondo vegetale
francesco gambineri
parco delle rupicole
orto botanico dell' università di roma tor vergata

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi